Sottoscritto integrativo Atisale, soddisfazione di Fai, Flai e Uila

Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil hanno sottoscritto ieri nel tardo pomeriggio l’accordo integrativo del gruppo Atisale, primo produttore di sale marino italiano, che avrà valenza fino al 31 dicembre 2025.

“E’ un risultato per il quale esprimiamo grande soddisfazione, un obiettivo che i lavoratori attendevano da oltre 10 anni, data dell’ultimo integrativo sottoscritto, anche a causa della situazione di difficoltà legata al concordato che sta per concludersi”. Dichiarano Fai, Flai e Uila.

“I contenuti dell’accordo – spiegano i sindacati – prevedono miglioramenti per quanto riguarda gli aspetti normativi tra i quali appalti, sicurezza, conciliazione dei tempi di vita e di lavoro; nonché miglioramenti economici con un premio a obiettivi che partendo da 1.500 euro si attesterà, alla scadenza, a 1700 euro e l’introduzione del welfare contrattuale. Centrale anche il tema della formazione e dello sviluppo professionale e del contrasto alla violenza di genere e al mobbing”.

Articoli correlati

Flai Cgil: “Con le armi non si va da nessuna parte”

“Siamo sicuri che la Nato possa parlare di pace?”, si chiede Andrea Coinu, responsabile politiche internazionali della Flai Cgil all’indomani delle dichiarazioni del segretario...

Legno: Fillea-Flai-Nuove Ri-Generazioni, per una politica che investa nella produzione, nel riuso e nella resilienza dei materiali

Fiatti, Flai Cgil: “Più del 90% dei forestali sono dipendenti pubblici. E questo è molto importante, perché se la loro attività non produce un...

Fiatti, Flai Cgil: “Contrattazione e bilateralità pilastri dei rapporti fra le parti sociali”

“Necessaria una legge sulla rappresentanza”, spiega il segretario della Flai nel suo intervento alla presentazione del progetto ‘Social dialogue for skills - dialogo sociale...