HomeComunicatiSTORIE DI LAVORO SFRUTTATO/2

STORIE DI LAVORO SFRUTTATO/2

Proseguono le testimonianze raccolte dalla Flai Cgil in “Storie di lavoro sfruttato”. Oggi sulla pagina Fb della Flai Nazionale la storia di J. R.: è da 10 anni in Italia, ha lavorato per 2,50 euro l’ora nei campi e quando ha chiesto spiegazione al datore di lavoro ha avuto come risposta che poteva anche andare via. La storia di J. R. è una tra le tante, purtroppo, infatti sono 180mila i lavoratori immigrati ed italiani vulnerabili, soggetti cioè a ricatti e sfruttamento.

Dalle stime del V Rapporto agromafie e caporalato emerge quanto sia pervasivo il fenomeno dello sfruttamento e del caporalato in agricoltura. Le vittime sono quasi sempre migranti, sotto ricatto per il permesso di soggiorno.

Come dimostrano le nostre storie sta crescendo il numero di lavoratori che trova il coraggio di denunciare. La denuncia non è mai una scelta semplice perché un lavoro, seppur sfruttato e svolto in condizioni indecenti, serve per sopravvivere e per aiutare i familiari nel paese d’origine.

Ma c’è chi alza la testa, si ribella e si rivolge alla Flai per rivendicare i propri diritti. Come nel caso di J. R., nel video la sua storia: https://fb.watch/48jF7ios8O/

Articoli correlati

Pernigotti. Incontro congiunto al Ministero del lavoro

  Si è svolto questa mattina, in video conferenza, l’esame congiunto, presso il ministero del Lavoro, sulla vertenza Pernigotti al quale hanno partecipato, alla presenza anche del Mise, i rappresentanti nazionali e territoriali di Fai,...

Pesca. Ennesimo incidente mortale conferma la pericolosità del settore. Urgente applicare al comparto norme di sicurezza previste da Testo Unico 81

"La pesca rimane una delle professioni più pericolose al mondo e l'incidente di lunedì scorso, dove un pescatore ha perso la vita nel rovesciamento della vongolara su cui era imbarcato, conferma questo triste primato...

Vertenza BuCastelli – Alival. Fai, Flai, Uila: sciopero riuscito, dai lavoratori un segnale forte

“Sciopero riuscito oggi nei vari siti del gruppo BuCastelli – Alival a fronte della annunciata chiusura degli stabilimenti di Ponte Buggianese, Reggio Calabria e degli esuberi a Santa Rita. Forte il segnale arrivato dai...

Nel Gran Ghetto di Foggia tragedia annunciata, necessario agire su alloggi e trasporti

“Ancora, l’ennesima una tragedia annunciata, ancora una morte che poteva essere evitata se fossero messe in atto misure di accoglienza adeguate e se i lavoratori stranieri fossero in condizione di ricevere paghe adeguate”. Così...

Accordo integrativo Bat. Fai, Flai e Uila: “Misure innovative per sostenere le famiglie e contrastare l’inflazione”

Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil commentano con soddisfazione il nuovo accordo integrativo, per il quadriennio 2022-2025, sottoscritto con Bat, British American Tobacco Italia “che prevede misure di contrasto all’inflazione, in sostegno alle famiglie che...