Confindustria Treviso ci ha comunicato oggi il rinvio a nome per conto dell’azienda dell’incontro fissato per lunedì 22, non avendo ancora individuato una soluzione definitiva alla situazione del Gruppo.

Le Organizzazioni Sindacali riaffermano che non può durare questa incertezza  sul futuro del Gruppo e di tutte le maestranze ed invitano il Gruppo a fissare celermente l’incontro nel quale comunicare chi sarà l’investitore e quale sarà il piano industriale che intende attuare, auspicando che la scelta del soggetto terzo ricada su chi dà maggiori garanzie all’occupazione. In questo senso chiediamo a tutte le istituzioni coinvolte di farsi parti attive per la salvaguardia di uno tra i più importanti gruppi alimentari italiani e dei suoi lavoratori