HomeComunicatiLegge Bilancio. La lotta paga: part-time ciclici verso il riconoscimento dei contributi...

Legge Bilancio. La lotta paga: part-time ciclici verso il riconoscimento dei contributi pieni

“Dopo anni di battaglie, fatte di vertenze legali messe in campo dalla Flai Cgil nazionale, insieme alle strutture territoriali, siamo ad un passo dal riconoscimento di un diritto fondamentale per le tante lavoratrici e lavoratori dell’industria alimentare”. Lo scrive la Flai nazionale in una nota, commentando quanto contenuto nella Legge di Bilancio, che dopo il via libera del Cdm, approda oggi in Parlamento.

“Abbiamo lavorato con determinazione, insieme alla Cgil, affinché tutti i lavoratori con contratto part-time verticale ciclico avessero il riconoscimento contributivo per i periodi di fermo, e quindi, la possibilità di andare in pensione nei giusti tempi. L’ampio contenzioso messo in campo e le conseguenti cause vinte contro l’Inps, rappresentano il lavoro, che a partire dagli alti numeri delle grandi aziende dell’alimentari, si è profuso sulle realtà di tutto il territorio con uno sforzo e una determinazione costanti delle nostre strutture che ha portato, finalmente, la politica a intervenire, dopo che anche la Corte Suprema riconosceva la discriminazione subita da questi lavoratori”.

“Il testo della Legge di Bilancio 2021 – prosegue la nota – approvato dal Consiglio dei Ministri prevede, infatti, il riconoscimento dell’anzianità contributiva per tutti quei lavoratori in part time ciclico verticale, che si vedranno riconoscere i contributi per le 52 settimane. La norma è retroattiva, pertanto, una volta approvata tutti gli interessati potranno chiederne l’applicazione. Aspettiamo l’approvazione definitiva ma sicuramente possiamo dire che la lotta ha pagato e finalmente vediamo riconosciuti diritti e tutele per tante lavoratrici e lavoratori”.

 

Articoli correlati

Vertenza BuCastelli – Alival. Fai, Flai, Uila: sciopero riuscito, dai lavoratori un segnale forte

“Sciopero riuscito oggi nei vari siti del gruppo BuCastelli – Alival a fronte della annunciata chiusura degli stabilimenti di Ponte Buggianese, Reggio Calabria e degli esuberi a Santa Rita. Forte il segnale arrivato dai...

Nel Gran Ghetto di Foggia tragedia annunciata, necessario agire su alloggi e trasporti

“Ancora, l’ennesima una tragedia annunciata, ancora una morte che poteva essere evitata se fossero messe in atto misure di accoglienza adeguate e se i lavoratori stranieri fossero in condizione di ricevere paghe adeguate”. Così...

Accordo integrativo Bat. Fai, Flai e Uila: “Misure innovative per sostenere le famiglie e contrastare l’inflazione”

Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil commentano con soddisfazione il nuovo accordo integrativo, per il quadriennio 2022-2025, sottoscritto con Bat, British American Tobacco Italia “che prevede misure di contrasto all’inflazione, in sostegno alle famiglie che...

Siccità. Flai Cgil: “Di fronte ai cambiamenti climatici necessarie risposte all’altezza”

“La siccità provocata dagli ormai inarrestabili cambiamenti climatici sta mettendo a durissima prova l’intero settore dell’agroindustria, con ricadute sull’occupazione e un forte impatto sul lavoro”, osservano Tina Balì e Davide Fiatti, segreteria nazionale della...

Lavoro e sicurezza. Flai Cgil, bene ordinanza Emiliano per lavoratori all’aperto

“Bene l’ordinanza emanata dal presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, che, a fronte dello straordinario caldo di questi giorni, ha vietato il lavoro all’aperto e al sole dalle ore 12.30 alle 16 fino al...