Ex Zuccherificio Villasor: Bene accordo, ricollocazione senza contratto a tutele crescenti

“L’accordo sottoscritto oggi in provincia dà una risposta al percorso di riconversione ormai decennale dell’ex Zuccherificio di Villasor: su richiesta delle organizzazioni sindacali l’azienda PowerCrop ha preso l’impegno di garantire la ricollocazione dei lavoratori nello stabilimento che dovrebbe vedere la luce entro il 2018”.

Ne danno notizia i rappresentanti nazionali di Flai-Cgil e Uila-Uil Roberto Iovino e Gabriele De Gasperis.

“L’accordo prevede inoltre che i lavoratori saranno ricollocati, con assunzione a tempo indeterminato, secondo le previgenti norme e dunque senza il contratto a tutele crescenti” proseguono Flai e Uila. “Considerato che la ricollocazione sarà subordinata alla positiva conclusione del progetto di riconversione, Flai e Uila continueranno ad impegnarsi sul territorio monitorando l’andamento dell’iter autorizzativo della centrale e, in questo senso, chiederanno un incontro già a partire dai primi giorni del prossimo anno”.

Articoli correlati

Lavoro, rinnovato il Ccnl quadri e impiegati agricoli, soddisfazione dei sindacati 

È stato sottoscritto nella notte, tra Confederdia, Fai Cisl, Flai Cgil, Uila Uil e Confagricoltura, Coldiretti, Cia, presso la sede di Confagricoltura a Roma, il...

Amadori, no alla chiusura di Avicoop a Monteriggioni, lavoratori in sciopero

Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil proclamano, per il prossimo 20 giugno, due ore di sciopero in tutti gli stabilimenti italiani del gruppo,...

Cooperazione agricola, sindacati: interrotte trattative rinnovo Ccnl. Proclamato sciopero 1° luglio

A cinque mesi dall’apertura del negoziato tra Fai-Flai-Uila e Agci-Agrital, Fedagripesca-Confcooperative e Legacoop-Agroalimentare, si sono interrotte, ieri, durante la riunione plenaria, le trattative per...