Ex Zuccherificio Villasor: Bene accordo, ricollocazione senza contratto a tutele crescenti

“L’accordo sottoscritto oggi in provincia dà una risposta al percorso di riconversione ormai decennale dell’ex Zuccherificio di Villasor: su richiesta delle organizzazioni sindacali l’azienda PowerCrop ha preso l’impegno di garantire la ricollocazione dei lavoratori nello stabilimento che dovrebbe vedere la luce entro il 2018”.

Ne danno notizia i rappresentanti nazionali di Flai-Cgil e Uila-Uil Roberto Iovino e Gabriele De Gasperis.

“L’accordo prevede inoltre che i lavoratori saranno ricollocati, con assunzione a tempo indeterminato, secondo le previgenti norme e dunque senza il contratto a tutele crescenti” proseguono Flai e Uila. “Considerato che la ricollocazione sarà subordinata alla positiva conclusione del progetto di riconversione, Flai e Uila continueranno ad impegnarsi sul territorio monitorando l’andamento dell’iter autorizzativo della centrale e, in questo senso, chiederanno un incontro già a partire dai primi giorni del prossimo anno”.

Articoli correlati

La questione migratoria, il Pci e le sinistre nell’Italia del Novecento

Bilongo: “L’assenza odierna di una spinta progressista è sostituita da ideologie reazionarie che producono ostracismo e respingimenti” Nella storia delle Storie del mondo i migranti...

Fai, Flai e Uila Pesca incontrano il ministro Lollobrigida

Fai, Flai e Uila Pesca, insieme alle associazioni di categoria, hanno incontrato oggi presso il Masaf, il ministro Francesco Lollobrigida. Al centro dell’incontro le...

Ccnl industria alimentare, nuovo confronto a fine febbraio

Si è svolta a Roma la riunione plenaria, durata tre giorni, per il rinnovo del Ccnl dell’industria alimentare, scaduto a novembre 2023, che riguarda oltre 400mila...