DiAgrAMMI sud, Mininni, Flai Cgil: “La forza di un lavoro comune per l’accoglienza, la formazione e l’integrazione, contro sfruttamento e caporalato” 

Si torna a parlare di Di.Agr.A.M.M.I sud, il progetto che prevede la realizzazione di interventi di integrazione socio-lavorativa con l’obiettivo di prevenire e contrastare lo sfruttamento e il caporalato in agricoltura. Al centro congressi Cavour di Roma si è fatto il punto della situazione. Riuniti intorno al tavolo realtà del terzo settore, parti sociali ed economiche, tutti insieme per dare gambe a un progetto ambizioso e necessario. “Abbiamo sulle spalle una grande responsabilità – dice subito il segretario generale della Flai Cgil, Giovanni Mininni – una sfida importante, molto complessa dal punto di vista organizzativo e logistico, dobbiamo decidere come impegnare le risorse a disposizione in tutto il Paese, e in particolare nel meridione. Una sfida da affrontare fianco a fianco con le istituzioni, soprattutto con quelle regionali, perché è sui territori che si valuta realmente come funziona il progetto. Un approccio nuovo, che ci può aiutare ad arrivare all’obiettivo prefissato, per superare una situazione intollerabile che denunciamo da anni”. “Abbiamo ottenuto la Legge 199 contro lo sfruttamento e il caporalato – ricorda il segretario generale della Flai – abbiamo spinto perché le risorse venissero orientate in questa direzione, per contrastare lo sfruttamento e combattere un’economia malata che ferisce la dignità delle persone, soprattutto gli immigrati”. “Anche se abbiamo le spalle larghe e le radici ben piantate in terra – conclude Mininni – siamo consapevoli di non poter risolvere da soli i problemi che abbiamo davanti. La crisi che sta investendo l’intero continente ci impone di moltiplicare gli sforzi. Le fasce più deboli della popolazione sono a rischio, il disagio economico e sociale avanza, allora dobbiamo dimostrare di saper fare bene, insieme, progetti come questo che cercano di lavorare su accoglienza, formazione e integrazione dei lavoratori migranti”. 

Articoli correlati

Lavoro, rinnovato il Ccnl quadri e impiegati agricoli, soddisfazione dei sindacati 

È stato sottoscritto nella notte, tra Confederdia, Fai Cisl, Flai Cgil, Uila Uil e Confagricoltura, Coldiretti, Cia, presso la sede di Confagricoltura a Roma, il...

Amadori, no alla chiusura di Avicoop a Monteriggioni, lavoratori in sciopero

Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil proclamano, per il prossimo 20 giugno, due ore di sciopero in tutti gli stabilimenti italiani del gruppo,...

Cooperazione agricola, sindacati: interrotte trattative rinnovo Ccnl. Proclamato sciopero 1° luglio

A cinque mesi dall’apertura del negoziato tra Fai-Flai-Uila e Agci-Agrital, Fedagripesca-Confcooperative e Legacoop-Agroalimentare, si sono interrotte, ieri, durante la riunione plenaria, le trattative per...