HomeComunicatiAppalti. Flai Cgil: legalità, trasparenza e rispetto dei contratti

Appalti. Flai Cgil: legalità, trasparenza e rispetto dei contratti

Domani, presso la Camera del Lavoro di Modena si terrà l’iniziativa “La forza dell’agire comune tra appalti e legalità” organizzata da Flai, Filcams e Filt nazionali.

“L’obiettivo – spiega Marco Bermani, Segretario nazionale Flai Cgil – è quello di avviare un percorso per rendere più agevole il lavoro comune delle diverse categorie nell’ambito delle filiere dei siti produttivi, con particolare riguardo agli appalti, attraverso la costruzione di un protocollo di buone pratiche tra le categorie ad uso dei delegati, delle strutture ed in sinergia con la Confederazione. L’esperienza locale nella filiera delle carni, con l’ennesimo caso di appalto a cooperative dove le condizioni di lavoro erano indecenti, ha portato la Flai a cercare nuove vie, in sinergia con altre categorie, per dare certezza alla risoluzione dei bisogni dei lavoratori. Un primo importante passo è far sì che le attività di ogni lavoratore siano riconosciute nel contratto di riferimento e vi sia legalità nella gestione dell’appalto. Negli appalti chiediamo più trasparenza nel sistema, stop alla terziarizzazione, agli appalti al massimo ribasso ed affidamenti diretti solo a soggetti seri che riconoscano il lavoro dipendente e applichino condizioni di lavoro dignitose. Con il percorso avviato vogliamo costruire un fronte comune tra le tre categorie fatto di diritti, regole per la dignità del lavoratore e del lavoro, chiudendo così la porta alle imprese che pensano che, saltando da un contratto all’altro, si possano recuperare margini economici, a grave danno dei lavoratori”.

“Il percorso, che inizieremo domani, – conclude Bermani – ci porterà in autunno a presentare il “Protocollo di buone pratiche” e non ci fermeremo finché non vedremo eliminati tutti gli alibi per giustificare i trattamenti, al limite della riduzione in schiavitù, cui sono sottoposti in alcuni casi i lavoratori degli appalti. Flai, Filcams e Filt sono pronte a confrontarsi in ogni sede con le associazioni datoriali per chiedere il rispetto delle leggi e della Costituzione”.

Articoli correlati

Flai Cgil all’assemblea nazionale dei Campi della legalità di Libera

All’Assemblea nazionale dei campi di impegno e formazione sui beni confiscati alla criminalità organizzata ‘E!State Liberi!’, all’Auditorium San Domenico di Roma, Jean-René Bilongo, capo dipartimento legalità Flai Nazionale e presidente dell’Osservatorio Placido Rizzotto, interviene...

Agricoltura. Fiatti: bene PAC Italia, insieme a condizionalità sociale deve creare buona occupazione

“Una buona notizia per il settore agricolo il via libera della Commissione europea al Piano Strategico Nazionale dell'Italia sulla Politica agricola comune (Pac), con un sostegno di oltre 35 miliardi di euro, tra contributi...

MEMORIA 2 Dicembre 1968. I fatti di Avola: la polizia spara sui braccianti

Sono all’undicesimo giorno di sciopero i braccianti siracusani e l’intervento armato della polizia altro non è che il tentativo delle forze agrarie di spezzare il movimento rivendicativo, di dare una lezione a tutti i...

6 e 7 dicembre a Roma seminario finale del progetto Di.Agr.A.M.M.I. di Legalità al centro-nord

In 30 mesi di attività di contrasto al caporalato e allo sfruttamento dei lavoratori migranti in agricoltura, ha aiutato oltre 20mila persone Si terrà il 6 e 7 dicembre 2022 nel Centro Congressi Roma Eventi...

Flai Cgil, altri nove bancali di cibo al Vaticano, solidarietà concreta per chi non arriva a fine mese

L’aumento sempre più marcato delle diseguaglianze, evidenziato da tutti i centri di ricerca, rende indispensabili interventi di solidarietà concreta. Contro vecchie e nuove povertà servono risposte decise, va in questa direzione la consegna da...