Oggi è stato firmato, unitariamente, il rinnovo del Ccnl dei lavoratori delle imprese di import/export di fiori recisi in scadenza il 31 dicembre prossimo senza vacanze contrattuali.“I principali e qualificanti punti sono: un aumento salariale al 3° livello di € 95,00 erogati in tranche dal 1 gennaio 2019; l’avvio dell’assistenza sanitaria integrativa; l’aumento del contributo aziendale per la previdenza integrativa; un nuovo artico relativo agli appalti e la possibilità di accedere ad un ulteriore periodo di aspettativa per la maternità con una indennità pari al 30% della retribuzione”. Lo dichiara Davide Fiatti della Flai Cgil nazionale“Questi ed altri punti ci permettono di esprimere soddisfazione per la conclusione del confronto che ci ha portato, anche con questo rinnovo, a tutelare il potere di acquisto dei lavoratori e migliorare la parte normativa”.