Ringraziamo il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Andrea Orlando, per i contenuti della lettera inviata al Commissario europeo per il Lavoro e i diritti sociali, Nicolas Schmit, sui temi della condizionalità sociale e del rispetto dei diritti dei lavoratori nella nuova Pac. Nella lettera il Ministro, come anche da noi in tante occasioni richiesto, ha rinnovato il sostegno dell’Italia su tali temi”. Lo dichiara Giovanni Mininni, Segretario Generale Flai Cgil.

“Ribadiamo che la condizionalità sociale degli aiuti pubblici è un principio di giustizia e di buonsenso, volto a garantire rispetto dei contratti e diritti per tutti i lavoratori e le lavoratrici. In questo modo potremmo ottenere una Pac più equa e sostenibile; una Pac che garantisca a livello europeo un lavoro in agricoltura libero da sfruttamento e caporalato”.

“L’impegno e il sostegno espressi dal Ministro Orlando nella lettera al Commissario Schmit – conclude Mininni – rafforzano l’attività del sindacato italiano che in Europa si sta battendo con forza, attraverso l’EFFAT, per una Pac più giusta”.