HomePrimo PianoREGOLARIZZAZIONE. MININNI: TRAGUARDO STORICO NELL'INTERESSE DI TUTTI

REGOLARIZZAZIONE. MININNI: TRAGUARDO STORICO NELL’INTERESSE DI TUTTI

“La regolarizzazione dei migranti è senza ombra di dubbio un traguardo storico che la Flai Cgil chiedeva da molti anni. Appena esplosa l’emergenza sanitaria, insieme a Terra, abbiamo chiesto azioni urgenti per la tutela dei migranti nei ghetti, nella preoccupazione che il lockdown e le misure di tutela e prevenzione avessero dimenticato le decine di migliaia di lavoratori che con fatica hanno continuato ad assicurare disponibilità di cibo sulle nostre tavole. Al nostro appello hanno aderito tantissime realtà e singoli cittadini ed è anche grazie a loro, che ci hanno dato forza e sostegno, se siamo riusciti a raggiungere questo importante obiettivo”. Lo dichiara in una nota Giovanni Mininni, Segretario generale della Flai Cgil.

“Ci riteniamo molto soddisfatti – prosegue Mininni – delle misure previste dal provvedimento che potranno consentire di porre finalmente fine alla vergogna italiana dei ghetti con la possibilità di svuotarli grazie ad una accelerazione del Piano Triennale contro il caporalato e ad un lavoro sinergico tra Ministero per il Sud e la Coesione Territoriale, Regioni, Prefetture, Protezione Civile e Croce Rossa”.

“Nel decreto – spiega il Segretario generale della Flai Cgil – sono previste tutte le azioni che potranno permettere a queste persone di avere finalmente una soluzione alloggiativa dignitosa che consentirà loro di seguire tutti i protocolli e gli accorgimenti necessari per prevenire il contagio da coronavirus. Ne va dell’interesse di tutti. Il decreto apre per tante donne e tanti uomini una prospettiva di uscita dai soprusi, dai ricatti e dallo sfruttamento attraverso i quali hanno conosciuto il nostro Paese. Ne beneficeranno anche i lavoratori italiani perché non potranno essere più ricattati dalle aziende che sfruttano con la minaccia di trovare manodopera a più basso costo. Se siamo capaci e se lo Stato sarà presente si apre la concreta possibilità di cancellare il diffuso sotto-salario che esiste in agricoltura”.

“Dovremo batterci con maggiore forza – conclude Mininni – perché sarà più facile adesso togliere il terreno a caporali e criminalità organizzata ma occorre che le ministre Bellanova e Catalfo continuino questa battaglia rafforzando la Legge 199/2016, affinché venga applicata in tutte le sue parti, soprattutto per collocamento, accoglienza e prevenzione, istituendo le sezioni territoriali per il lavoro agricolo di qualità”.

 

Articoli correlati

VI Rapporto agromafie e caporalato Osservatorio Placido Rizzotto, 29 novembre presentazione

L’economia sommersa e le infiltrazioni criminali; la filiera agroalimentare tra sfruttamento, caporalato ed ecoreati; le norme di contrasto allo sfruttamento e criticità nelle filiere agro-alimentari; la Rete del Lavoro agricolo di Qualità nel contrasto...

InFlai – Numero 2, novembre 2022

Il secondo numero di In Flai esce a pochi giorni dalla presentazione del Rapporto su Agromafie e Caporalato, in programma a Roma il prossimo 29 novembre. Si tratta del sesto studio realizzato dall'Osservatorio Placido Rizzotto...

Voucher in agricoltura. Mininni, scelta sbagliata si attaccano i diritti dei lavoratori più fragili e non si ritiene utile ascoltare il sindacato

“Il Governo ha annunciato che con la prossima manovra di bilancio intende “introdurre” l’utilizzo dei voucher in agricoltura. Ci teniamo innanzitutto a precisare che i cosiddetti voucher sono già previsti per i lavoratori agricoli...

Flai Cgil, sei tonnellate di generi alimentari al Vaticano contro vecchie e nuove povertà

Un gesto di concreta solidarietà, quello della Flai Cgil che ha consegnato alla Pontificia Elemosineria Apostolica, alla presenza del cardinale Konrad Krajewski, elemosiniere di Papa Francesco, nove bancali di generi alimentari (legumi, pasta, passate...

Mininni: “Solo Stati Uniti e Israele insistono sul bloqueo. La Flai continuerà ad aiutare Cuba con azioni concrete”

“L’assemblea generale delle Nazioni Unite ha condannato a larga maggioranza e per la trentesima volta, il pesantissimo embargo imposto a Cuba dagli Usa - osserva il segretario generale della Flai Cgil, Giovanni Mininni -...