Mininni. Bene nomina Giordano a direttore capo Ispettorato nazionale del lavoro

“La nomina del magistrato Bruno Giordano come direttore Capo dell’Ispettorato nazionale del lavoro, è una notizia molto positiva. Avevamo denunciato gli inspiegabili ritardi nel concretizzare una indicazione del Ministro Orlando di circa due mesi fa ma adesso siamo fiduciosi che il tempo perso sarà recuperato. Il magistrato Giordano da anni si batte per la sicurezza sul lavoro. Lo abbiamo conosciuto e apprezzato anche per le sue battaglie contro il caporalato in agricoltura”, dichiara Giovanni Mininni, segretario generale della FLAI Cgil.
“Auguriamo al dottor Giordano buon lavoro e siamo certi che in questo ruolo affronterà con competenza e serietà un rilancio e valorizzazione dell’INL, di cui c’è bisogno, ma anche l’emergenza dovuta alle innumerevoli morti sul lavoro e la necessità di intensificare la lotta allo sfruttamento e caporalato nel settore agricolo dove, a fronte di un tasso di irregolarità del lavoro al 58% purtroppo calano i controlli ispettivi”.

Articoli correlati

Contro la secessione dei ricchi, per la Costituzione

Una controriforma che spacca il Paese, aumentando disuguaglianze e divari territoriali. Senza minimamente affrontare la crisi sociale che stiamo attraversando. È l'Autonomia differenziata su...

Mininni: “Con le destre non tira un buon vento per l’Europa. E la pace è un valore sempre più lontano”

L'intervista al segretario generale della Flai su 'Il diario del lavoro' È da Caserta, dove si è da poco conclusa la VI edizione del premio...

Sfruttamento lavorativo, l’inchiesta di Flai e L’Altro diritto: aumentano i casi e diminuisce il gap Nord-Sud

Presentato oggi a Ragusa il V Rapporto del Laboratorio che monitora l’applicazione della legge 199/2016 “anticaporalato” Aumentano esponenzialmente le inchieste per sfruttamento lavorativo aperte dalle...