HomePrimo PianoLe gerarchie dei nuovi bisogni. Il 12 giugno presentazione ricerca

Le gerarchie dei nuovi bisogni. Il 12 giugno presentazione ricerca

Il 12 giugno ore 14.30 presso Cascina Triulza –Expo presentazione ricerca Flai Cgil, in collaborazione con l’Associazione Bruno Trentin e l’Istituto Tecnè

La Flai Cgil, in collaborazione con l’Associazione Bruno Trentin e l’Istituto Tecnè, presenta Venerdì 12 Giugno alle ore 14.30 a Milano, presso la Cascina Triulza dell’Expò, la ricerca “Le Gerarchie dei nuovi bisogni“, relativa al cambiamento dei consumi alimentari in Italia durante la crisi.

L’indagine, svolta sulla base di un campione molto vasto e rappresentativo, rileva i cambiamenti in atto rispetto ai consumi alimentari delle famiglie.

Viene anzitutto preso in esame il tenore di vita delle persone, la percezione sulla prospettiva, il livello di soddisfazione rispetto alla situazione economica generale e sul tipo di consumi in particolare.

Sono esaminati i cambiamenti delle abitudini alimentari; i trend del consumo in quantitàe qualità; il ruolo della distribuzione in termine di quote di mercato agroalimentare; la percezione del valore del prodotto made in Italy.

Focus specifici sono stati dedicati al mutamento delle logiche di acquisto delle famiglie per affrontare le difficoltà economiche; alla sensibilità verso l’impatto ambientale e alle condizioni di lavoro di chi produce i prodotti; ai fattori che vengono considerati piùimportanti sulla scelta dei prodotti e sul dove acquistarli.

Infine, viene presentata  una comparazione della spesa media delle famiglie per consumi alimentari  (e per tipologia di prodotto) nell’arco temporale che va dal 2005 al primo trimestre del 2015.

Un esame molto vasto e particolareggiato su un tema molto attuale che rappresenta un indicatore sensibile degli effetti della crisi sulle famiglie, sulle persone e, di conseguenza, sulla produzione agroalimentare che definisce un ruolo del consumatore profondamente mutato.

All’iniziativa interverranno: Fulvio Fammoni, Presidente Associazione Bruno Trentin; Michela Morizzo, Vicedirettore Tecnè; Myriam Rosaria Finocchiaro, Consigliere gruppo alimentazione Assolombarda; Luca Ponzi, giornalista; Elena Lattuada, Segretario Generale Cgil Lombardia; Francesco Giberti, fondatore MyFoody; conclude i lavori Marco Bermani, Segretario Nazionale Flai Cgil.

Dopo l’iniziativa di presentazione della ricerca, nella stessa sala di Cascina Triulza, seguirà la proiezione di quattro film prodotti dalla Flai Cgil sul tema del caporalato e lavoro nero: Schiavi, Terra Nera, Prima dell’alba, In strada con il camper dei diritti. Anche con queste proiezioni la Flai intende portare dentro Expo il tema del lavoro, del diritto ad un lavoro di qualità, temi strettamente legati al diritto al cibo, cui è dedicato l’Expo.

Programma

 

Articoli correlati

Liberare il lavoro. Mininni al Fondo Nappo: oggi questo territorio sorride

  “Una lotta di civiltà contro la camorra, la mafia”, il segretario generale della Flai Giovanni Mininni non ha dubbi. “Quando decidi da che parte stare avverti la necessità di farlo con azioni concrete”. Flai...

Il 30 giugno al fondo agricolo “Nicola Nappo” di Scafati 

“Liberiamo il lavoro” è il titolo dell’iniziativa promossa da Flai Cgil e Alpaa in programma giovedì 30 giugno alle ore 17:30 all’interno del Fondo Agricolo “Nicola Nappo” di Scafati, bene confiscato alla criminalità organizzata.   Alla...

In piazza per il futuro – le nostre foto

In migliaia, arrivati a Roma da tutta Italia, per chiedere, pace, giustizi sociale, democrazia e lavoro. Lavoratrici e lavoratori, pensionati, studenti, migranti sabato mattina si sono dati appuntamento a piazza del Popolo per dire...

Lavoro. Esecutivo EFFAT elegge Andrea Coinu Vice Presidente

Questa mattina a Vienna, durante i lavori dell’esecutivo dell’EFFAT, è avvenuta l’elezione di Andrea Coinu della Flai Cgil nel ruolo di Vice Presidente del sindacato europeo dell’agroindustria e del turismo, che è andato a...

Pace, lavoro, giustizia sociale, democrazia camminano insieme. Roma 18 giugno

Per la pace. La condizione che stiamo attraversando è straordinaria: pandemia, guerra, nuovo paradigma digitale, ambientale ed energetico hanno travolto e messo in discussione tutto. Il momento delle scelte è adesso, e ha bisogno di una...