Lavoro. Mininni: estirpare caporalato e sfruttamento da economia agricola

 

“Il tema degli indici di congruità e di una loro concreta applicazione, come emerso dalla discussione di questa mattina, ci trova favorevoli. Si tratta, infatti, di uno strumento che ci riporta a elementi concreti di valutazione. E’ necessario dare risposte a quello che succede nei campi, estirpando dall’economia agricola il caporalato e lo sfruttamento; solo così difenderemo la nostra economia pulita ed etica”.

Lo ha sottolineato Giovanni Mininni, segretario generale Flai Cgil, intervenendo all’evento organizzato dalla Regione Lazio presso il Cnel sulla ”Qualità del lavoro in agricoltura”.

Sul tema dei voucher, entrato nel dibattito, il segretario generale della Flai Cgil è intervenuto in modo netto e chiaro: “I voucher no grazie! Sono la negazione dei diritti, perché se ci sono i voucher non c’è l’applicazione dei contratti”.

Articoli correlati

Premio Jerry Masslo 2024, il programma delle tre giornate

La Flai Cgil nazionale presenta il programma definitivo della nuova edizione del Premio Jerry Masslo 2024, che si svolgerà il 29, 30 e 31...

“Le destre avanzano riducendo gli spazi democratici”

L’intervento sui fascismi al comitato esecutivo dello Iuf, a Losanna, del responsabile politiche internazionali della Flai Cgil, Andrea Coinu Non riteniamo ci sia un rischio...

Sindacato di strada anche per i quattro referendum

Assemblee in ogni posto di lavoro lungo la penisola, perché il lavoro è un bene comune Ciao ciao jobs act, precarietà, licenziamenti facili, appalti che...