HomePrimo PianoLa FLAI CGIL scrive al Presidente Mattarella: Le chiediamo di firmare subito...

La FLAI CGIL scrive al Presidente Mattarella: Le chiediamo di firmare subito T.U. su foreste e filiere forestali

“Egregio Presidente Mattarella,

il 16 marzo scorso, il Consiglio dei Ministri, ha approvato, in esame definitivo, il “Decreto legislativo recante testo unico in materia di foreste e filiere forestali” che, in attuazione della legge 154/2016, introduce norme volte al riordino della normativa di settore.

Adesso il provvedimento, che ha avuto un iter lungo e condiviso, tra consultazioni dei soggetti interessati, Conferenza Unificata e diverse Commissioni parlamentari, è alla Sua firma per essere promulgato in legge.” Così la lettera a firma di Ivana Galli, Segretaria Generale Flai Cgil, al Presidente della Repubblica.

“Il Testo Unico contiene una serie di misure assolutamente necessarie per il settore forestale e soprattutto introduce importanti elementi di tutela e gestione attiva del patrimonio forestale, che sono le premesse per dare impulso, finalmente, ad una forestazione produttiva nel giusto equilibrio con la tutela del bosco e la sostenibilità eco-ambientale.

Inoltre si rafforza la funzione di coordinamento istituzionale svolta dallo Stato nei confronti delle regioni e delle autonomie locali, direttamente e indirettamente competenti sulla materia forestale, che era necessaria nel nostro Paese per dare una visione unitaria allo sviluppo del settore e si introducono quegli elementi che sono utili a contrastare il rischio spopolamento di molte aree interne e del Mezzogiorno dando opportunità per la creazione di economie sostenibili che siano in grado di aiutare una crescita occupazionale attraverso la valorizzazione di nuove filiere del legno e della sua trasformazione, dell’energia e dei prodotti non-legnosi.

Tutti temi molto cari alla nostra organizzazione sindacale, che organizza i lavoratori forestali, e che abbiamo spesso posto alle Amministrazioni e alle forze politiche affinché la forestazione potesse essere vista come un vero e proprio settore produttivo al pari di altre esperienze di Paesi europei, dove la gestione viene esercitata nel rispetto del complesso equilibrio dell’ecosistema boschivo. Respingiamo con forza la forestazione vista come una forma di assistenzialismo perché abbiamo a cuore la dignità del lavoro, troppo spesso mortificata in questo settore”.

“Noi ci appelliamo a Lei, Signor Presidente, – conclude la lettera- alla Sua sensibilità verso il lavoro, affinché firmi al più presto il Decreto legislativo sulle foreste e filiere forestali perché sentiamo forte la necessità di avere una legge che possa dare una nuova opportunità alla forestazione in Italia, valorizzando, ancora di più, l’importante e silenzioso lavoro che quotidianamente svolgono tanti lavoratori forestali.

Il nostro Paese ne ha bisogno e questo decreto, anche se poteva essere migliore, contiene tutti gli elementi necessari a dare sviluppo sostenibile e nuova occupazione.

Fiduciosi nell’accoglimento del nostro appello Le porgiamo i nostri più cordiali saluti”.

Articoli correlati

InFlai – Numero 2, novembre 2022

Il secondo numero di In Flai esce a pochi giorni dalla presentazione del Rapporto su Agromafie e Caporalato, in programma a Roma il prossimo 29 novembre. Si tratta del sesto studio realizzato dall'Osservatorio Placido Rizzotto...

Voucher in agricoltura. Mininni, scelta sbagliata si attaccano i diritti dei lavoratori più fragili e non si ritiene utile ascoltare il sindacato

“Il Governo ha annunciato che con la prossima manovra di bilancio intende “introdurre” l’utilizzo dei voucher in agricoltura. Ci teniamo innanzitutto a precisare che i cosiddetti voucher sono già previsti per i lavoratori agricoli...

Flai Cgil, sei tonnellate di generi alimentari al Vaticano contro vecchie e nuove povertà

Un gesto di concreta solidarietà, quello della Flai Cgil che ha consegnato alla Pontificia Elemosineria Apostolica, alla presenza del cardinale Konrad Krajewski, elemosiniere di Papa Francesco, nove bancali di generi alimentari (legumi, pasta, passate...

Mininni: “Solo Stati Uniti e Israele insistono sul bloqueo. La Flai continuerà ad aiutare Cuba con azioni concrete”

“L’assemblea generale delle Nazioni Unite ha condannato a larga maggioranza e per la trentesima volta, il pesantissimo embargo imposto a Cuba dagli Usa - osserva il segretario generale della Flai Cgil, Giovanni Mininni -...

Analisi dei Fabbisogni Formativi a cura della Fondazione Metes

La fondazione della Flai Cgil, promuove un'indagine per costruire la migliore offerta formativa coerente con le esigenze della rappresentanza sindacale del settore agroindustriale. Dal 2004 abbiamo realizzato più di 500 corsi di formazione sindacale coinvolgendo circa 10000...