In piazza per non dimenticare e rimettere al centro il lavoro

In piazza per non dimenticare l’assalto fascista che lo scorso 8 ottobre ha devastato la sede della Cgil di corso d’Italia. E per ricordare a tutti che il lavoro – con i suoi valori e i suoi diritti – deve essere al centro di qualsiasi progetto di società si voglia costruire. Mentre sale il numero delle vittime della repressione del regime degli Ayatollah, quella della Cgil sarà anche la piazza delle donne che lottano per i diritti di tutte e tutti.

Articoli correlati

Ccnl industria alimentare, trattative anche notturne

Nel giorno in cui la Confederazione lancia i referendum sul lavoro, vanno avanti a oltranza le trattative per il rinnovo del Contratto collettivo nazionale...

Basta guerre, in piazza per il cessate il fuoco

Giornata di mobilitazione nazionale per chiedere il cessate il fuoco, in tutte le guerre che appestano il pianeta, a cominciare da quella in Ucraina...

Premio Jerry Masslo 2024, il bando e le modalità di partecipazione

La Flai Cgil annuncia la VI edizione del "Premio Jerry Masslo", che si svolgerà il 29, 30, 31 maggio prossimi. L’edizione 2024 del Premio...