Una gradita novità, il ministro interviene al congresso della Flai Cgil e si impegna a incontrare presto i sindacati

Ancora ieri il ministro dell’Agricoltura, della Sovranità alimentare e delle Foreste Francesco Lollobrigida non aveva accolto l’invito della categoria, dopo la sollecitazione del segretario generale Giovanni Mininni, oggi la decisione di esserci. “Del governo scelgo di non parlare”, aveva detto ieri (7 febbraio) dal palco dell’ottavo congresso della Flai Cgil, il segretario Mininni. La ragione è molto semplice – aveva spiegato: “Il ministro Lollobrigida, pur essendo stato invitato più volte, evidentemente ha scelto di ignorare questo congresso e non solo, ha scelto, finora, di non convocare le organizzazioni sindacali pur avendo visto ripetutamente le associazioni datoriali; e pazienza, ce ne faremo una ragione, sarà lui che ci chiamerà”. Parole che devono aver colpito nel segno se il ministro Lollobrigida ha risposto all’invito, intervenendo al Marriot Park Hotel di Roma. “Abbiamo apprezzato che abbia scelto di partecipare al nostro congresso. Lo abbiamo ascoltato con tutto il rispetto che si deve alle istituzioni, convinti che le sfide che abbiamo davanti – quei temi che sono al centro del nostro congresso: pace, diritti, legalità e ambiente – sono talmente importanti che non possiamo cadere in inutili polemiche”.

Articoli correlati

Due container di aiuti in partenza per Gaza, la solidarietà concreta di Flai e Cgil

Materiale sanitario, vestiario, alimenti, oltre trenta tonnellate di generi di prima necessità partiranno verso la Striscia nei prossimi giorni Più di trenta tonnellate di generi...

In Flai il sindacato di strada è anche street art

Jorit consegna alla categoria i ritratti di Argentina Altobelli e Giuseppe Di Vittorio, due personaggi chiave nella storia dell'organizzazione. La conferenza stampa diventa l'occasione...

Serve la pace e serve subito

La Flai Cgil condanna l’escalation in atto in Medio Oriente. Non possiamo stare a guardare il continuo ricorso alle armi che feriscono, uccidono e...