Galli: licenziamento a La Doria inaccettabile e pretestuoso

“La vertenza che ha interessato La Doria ha avuto ripercussioni sui lavoratori degli stabilimenti di Sarno, Angri, Fisciano e Acerra, con la chiusura proprio dello stabilimento di Acerra e il relativo trasferimento dei lavoratori su altri siti. Nonostante le difficoltà e i disagi, i lavoratori hanno mostrato senso di responsabilità. Oggi, però, ci troviamo di fronte al licenziamento di un nostro delegato, Michele Gaglione, che è stato in prima fila nel gestire la difficile vertenza e nel difendere anche la realtà produttiva di Acerra. Una misura come il licenziamento risulta assolutamente inaccettabile, abnorme e pretestuosa rispetto all’azione del lavoratore, infatti, il licenziamento è stato impugnato”. Lo ha dichiarato Ivana Galli, Segretaria Generale Flai Cgil nazionale, intervenendo di nuovo sul licenziamento a La Doria, per il quale oggi la Flai Campania ha svolto una conferenza stampa a Pagani.
“Siamo sconcertati da questa posizione aziendale, una prova muscolare che danneggia il lavoratore singolo ma si presenta come un messaggio chiaro anche nei confronti di tutti quei lavoratori che si espongono quotidianamente nell’attività sindacale e nei momenti più critici dei percorsi lavorativi”.

Articoli correlati

Serve la pace e serve subito

La Flai Cgil condanna l’escalation in atto in Medio Oriente. Non possiamo stare a guardare il continuo ricorso alle armi che feriscono, uccidono e...

Flai e Cuba, una Piramide giocosa per i più piccoli

Solidarietà concreta per una popolazione vessata, che non si vuole arrendere al pensiero unico Amicizia e solidarietà concreta con Cuba per sgretolare il muro dell’antistorico...

Anche la Flai in piazza contro l’insicurezza sul lavoro 

Mezzo paese si è fermato, almeno per quattro ore, nel giorno dello sciopero contro l’insicurezza sul lavoro deciso da Cgil e Uil dopo le...