Proseguire con applicazione della Legge 199/2016

“La maxi operazione delle forze dell’ordine contro lo sfruttamento del lavoro che si è svolta in queste ore, portando ad arresti e denunce per intermediazione illecita di manodopera, inosservanza delle norme contributivo-previdenziali e delle norme su salute e sicurezza, sfruttamento di manodopera irregolare, ha coinvolto tutta Italia, da Verona ad Agrigento e ha mostrato quanto sia ancora forte la piaga del caporalato e dello sfruttamento in agricoltura e non solo. Il nostro plauso va alle forze dell’ordine che hanno effettuato controlli su oltre 600 persone per un totale di 82 aziende e individuando su 30 di esse irregolarità”. Lo dichiara Ivana Galli, Segretaria Generale della Flai Cgil.
“Ora con l’applicazione della Legge 199/2016 è possibile perseguire i caporali e coloro che a questi si rivolgono, approfittando di lavoratori vulnerabili in stato di bisogno e in difficoltà. Ci auguriamo – conclude Ivana Galli – che si prosegua con operazioni di controllo come questa e che si attivino tutti i canali, previsti anche dalla Legge 199, per prevenire il verificarsi del reato e quindi lo sfruttamento di lavoratrici e lavoratori, agendo in primis su collocamento e trasporto”.