HomePrimo PianoCaporalato. Galli a Centinaio, legga la Legge 199 senza pregiudizi

Caporalato. Galli a Centinaio, legga la Legge 199 senza pregiudizi

Applichiamola in tutte le sue parti, soprattutto nella parte preventiva su trasporto e collocamento

“Oggi il Ministro Centinaio, ieri il Ministro Salvini hanno attaccato e criticato la Legge 199 di contrasto allo sfruttamento, sono due ministri a cui già da qualche giorno abbiamo chiesto un incontro per affrontare quanto sta avvenendo nelle nostre campagne, regno di lavoro sfruttato e fenomeni di illegalità, come dimostrato anche oggi con gli arresti in Sicilia e con i braccianti pagati 3 euro l’ora e tenuti a pane ed acqua”. Lo dichiara Ivana Galli, Segretaria Generale Flai Cgil.
“Al Ministro Centinaio dico di leggere attentamente la Legge 199, senza pregiudizi, e vedrà che non è una legge persecutoria, certo, va applicata in tutte le sue parti, non solo in quella più repressiva ma a noi interessa quella preventiva, che parla di misure su collocamento e trasporti, gli elementi che oggi sono la forza dei caporali e degli imprenditori disonesti che a questi si rivolgono. Chiediamo di valorizzare le sperimentazioni in atto con l’istituzione delle Sezioni territoriali della Rete del lavoro agricolo di qualità e chiediamo che sia prorogato il Protocollo Cura Legalità uscita dal ghetto. In questo modo è possibile dare veramente dignità e rispetto a chi lavora nelle nostre campagna e assicura sulle nostre tavole frutti e verdure di stagione. Rispettare la legge e i contratti non è nulla di eccezionale, dovrebbe essere la normalità per dare rispetto e dignità a chi lavora, uscendo dal concetto che l’eventuale minor costo del prodotto lo deve pagare l’anello più debole della catena. Purtroppo il caporalato in agricoltura non è un fenomeno episodico o relegato in alcune zone, è un fatto strutturale, un business da migliaia di euro, fatto sulle spalle di 100.000 lavoratori – italiani e stranieri – in condizioni di sfruttamento. E più in generale con le circa 400.000 persone che sono impiegate in agricoltura in modo irregolare, con un danno economico per l’intera collettività tra i 3,3 e i 3,6 Miliardi di Euro”.
“Allora Ministro – conclude Ivana Galli – c’è ancora molto da fare e da migliorare, anche alla vigilia delle campagne di raccolta estive, ma di certo non attaccando una legge di civiltà come la 199, che dà risposte di contrasto all’aberrante fenomeno dello sfruttamento di persone in condizione di bisogno”.

 

Articoli correlati

VI Rapporto agromafie e caporalato Osservatorio Placido Rizzotto, 29 novembre presentazione

L’economia sommersa e le infiltrazioni criminali; la filiera agroalimentare tra sfruttamento, caporalato ed ecoreati; le norme di contrasto allo sfruttamento e criticità nelle filiere agro-alimentari; la Rete del Lavoro agricolo di Qualità nel contrasto...

InFlai – Numero 2, novembre 2022

Il secondo numero di In Flai esce a pochi giorni dalla presentazione del Rapporto su Agromafie e Caporalato, in programma a Roma il prossimo 29 novembre. Si tratta del sesto studio realizzato dall'Osservatorio Placido Rizzotto...

Voucher in agricoltura. Mininni, scelta sbagliata si attaccano i diritti dei lavoratori più fragili e non si ritiene utile ascoltare il sindacato

“Il Governo ha annunciato che con la prossima manovra di bilancio intende “introdurre” l’utilizzo dei voucher in agricoltura. Ci teniamo innanzitutto a precisare che i cosiddetti voucher sono già previsti per i lavoratori agricoli...

Flai Cgil, sei tonnellate di generi alimentari al Vaticano contro vecchie e nuove povertà

Un gesto di concreta solidarietà, quello della Flai Cgil che ha consegnato alla Pontificia Elemosineria Apostolica, alla presenza del cardinale Konrad Krajewski, elemosiniere di Papa Francesco, nove bancali di generi alimentari (legumi, pasta, passate...

Mininni: “Solo Stati Uniti e Israele insistono sul bloqueo. La Flai continuerà ad aiutare Cuba con azioni concrete”

“L’assemblea generale delle Nazioni Unite ha condannato a larga maggioranza e per la trentesima volta, il pesantissimo embargo imposto a Cuba dagli Usa - osserva il segretario generale della Flai Cgil, Giovanni Mininni -...