Bilancio UE. Galli, contrari ai tagli fondi PAC

“La proposta di Bilancio UE 2020-2027 che prevede un taglio del 5% ai fondi Pac ci trova contrari, poiché significa penalizzare l’agricoltura del nostro Paese e colpire un settore nel quale anche in questi anni di crisi si è avuto un aumento dell’occupazione”. Lo dichiara Ivana Galli, Segretaria Generale Flai Cgil nazionale.
“E’ una scelta che non aiuta a sostenere un settore che è stato di traino per la nostra economia, grazie alle ottime performance nell’export. E a proposito di tagli, perché non prevedere una riduzione delle risorse comunitarie per i Paesi che non rispettano gli indirizzi comunitari sulla gestione dei migranti?”.

 

Articoli correlati

Premio Jerry Masslo 2024, il programma delle tre giornate

La Flai Cgil nazionale presenta il programma definitivo della nuova edizione del Premio Jerry Masslo 2024, che si svolgerà il 29, 30 e 31...

“Le destre avanzano riducendo gli spazi democratici”

L’intervento sui fascismi al comitato esecutivo dello Iuf, a Losanna, del responsabile politiche internazionali della Flai Cgil, Andrea Coinu Non riteniamo ci sia un rischio...

Sindacato di strada anche per i quattro referendum

Assemblee in ogni posto di lavoro lungo la penisola, perché il lavoro è un bene comune Ciao ciao jobs act, precarietà, licenziamenti facili, appalti che...