Bilancio UE. Galli, contrari ai tagli fondi PAC

“La proposta di Bilancio UE 2020-2027 che prevede un taglio del 5% ai fondi Pac ci trova contrari, poiché significa penalizzare l’agricoltura del nostro Paese e colpire un settore nel quale anche in questi anni di crisi si è avuto un aumento dell’occupazione”. Lo dichiara Ivana Galli, Segretaria Generale Flai Cgil nazionale.
“E’ una scelta che non aiuta a sostenere un settore che è stato di traino per la nostra economia, grazie alle ottime performance nell’export. E a proposito di tagli, perché non prevedere una riduzione delle risorse comunitarie per i Paesi che non rispettano gli indirizzi comunitari sulla gestione dei migranti?”.

 

Articoli correlati

In piazza per il cessate il fuoco

Giornata di mobilitazione nazionale per chiedere il cessate il fuoco, in tutte le guerre che appestano il pianeta, a cominciare da quella in Ucraina...

Sciopero nazionale, mai più morti sul lavoro

Dopo la strage operaia di Firenze Flai in piazza con l’Italia che dice no al lavoro che uccide Basta parlare di cordoglio, è il momento...

Confronto governo-sindacati, tavoli tecnici sui problemi del settore

“Consideriamo l’incontro con i ministri Calderoni e Lollobrigida un importante momento di confronto che dovrà proseguire con degli approfondimenti necessari da svolgere in tavoli...