Ancora un incendio a Borgo Mezzanone. Mininni, intervenire su accoglienza e applicare pienamente Legge 199

“Brucia ancora Borgo Mezzanone, sabato nel ghetto del foggiano dove vivono circa 1500 lavoratori migranti le fiamme sono divampate distruggendo diverse baracche. Questa volta, fortunatamente, non ci sono stati feriti o vittime, ma rimane la rabbia e l’indignazione per la condizione in cui sono costrette a vivere numerose persone. Non posso essere agglomerati di fortuna i luoghi in cui accogliere chi viene a lavorare nel nostro Paese. Questi ghetti non sono più tollerabili, vanno trovate soluzioni abitative dignitose e in tempi brevi. Anche la Legge 199/2016 affronta il nodo dell’accoglienza, come premessa per far vivere i lavoratori in condizioni di sicurezza e di non ricattabilità; il problema è che rimane del tutto inapplicata proprio laddove dovrebbe servire per affrontare le questioni relative all’accoglienza, al collocamento e alle misure preventive. Su questo chiediamo che si inizi ad agire con determinazione”. Lo dichiara Giovanni Mininni, Segretario generale Flai Cgil.

“Brucia ancora Borgo Mezzanone, sabato nel ghetto del foggiano dove vivono circa 1500 lavoratori migranti le fiamme sono divampate distruggendo diverse baracche. Questa volta, fortunatamente, non ci sono stati feriti o vittime, ma rimane la rabbia e l’indignazione per la condizione in cui sono costrette a vivere numerose persone. Non posso essere agglomerati di fortuna i luoghi in cui accogliere chi viene a lavorare nel nostro Paese. Questi ghetti non sono più tollerabili, vanno trovate soluzioni abitative dignitose e in tempi brevi. Anche la Legge 199/2016 affronta il nodo dell’accoglienza, come premessa per far vivere i lavoratori in condizioni di sicurezza e di non ricattabilità; il problema è che rimane del tutto inapplicata proprio laddove dovrebbe servire per affrontare le questioni relative all’accoglienza, al collocamento e alle misure preventive. Su questo chiediamo che si inizi ad agire con determinazione”. Lo dichiara Giovanni Mininni, Segretario generale Flai Cgil.

Articoli correlati

Serve la pace e serve subito

La Flai Cgil condanna l’escalation in atto in Medio Oriente. Non possiamo stare a guardare il continuo ricorso alle armi che feriscono, uccidono e...

Flai e Cuba, una Piramide giocosa per i più piccoli

Solidarietà concreta per una popolazione vessata, che non si vuole arrendere al pensiero unico Amicizia e solidarietà concreta con Cuba per sgretolare il muro dell’antistorico...

Anche la Flai in piazza contro l’insicurezza sul lavoro 

Mezzo paese si è fermato, almeno per quattro ore, nel giorno dello sciopero contro l’insicurezza sul lavoro deciso da Cgil e Uil dopo le...