HomePrimo PianoPrimo Maggio, la Flai Cgil a Portella della Ginestra

Primo Maggio, la Flai Cgil a Portella della Ginestra

L’emozione del Primo Maggio a Portella della Ginestra si rinnova ogni anno con la stessa intensità e questa volta, con la ricorrenza dei 75 anni dalla strage che costò la vita a 12 persone, è stata qualcosa di diverso. Il corteo si è snodato dalla Casa del Popolo di Piana degli Albanesi ed è giunto a Portella, un corteo silenzioso accompagnato dalle note della Banda musicale che intonava “Bella Ciao”, “Bandiera rossa”, “L’inno dei lavoratori”, musica e parole di lavoro, fratellanza, dignità.

Accanto al ricordo, ai temi del lavoro, della giustizia e dignità per chi lavora, in questo Primo Maggio si è aggiunto con forza il tema della pace, invocata a gran voce dal palco. Quest’anno la manifestazione ha visto le conclusioni del Segretario generale della Flai Cgil, Giovanni Mininni.

“Il messaggio che la Flai lancia da Portella è quello del nostro slogan, Pace e lavoro il nostro slogan. In questo momento così difficile Portella della Ginestra ci riconduce inevitabilmente alla necessità di un mondo migliore dove prevalga la pace contro i venti di guerra che spirano purtroppo sempre più forti in questo periodo”. Lo ha detto il segretario nazionale della Flai Cgil Giovanni Mininni nel corso del suo comizio. “A Portella non potevamo non esserci, Portella ci racconta quanto sia necessario attingere a questo un patrimonio non solo di memoria ma di lotta per la giustizia sociale fatta negli anni passati e che ci insegna ancora oggi quanta strada possiamo ancora compiere per migliorare questa società , emancipare il lavoro dallo sfruttamento e dal sottosalario e per lasciare ai nostri figli un mondo migliore”. 

 

Materiali:

VIDEO

https://vimeo.com/705278903

FOTO

https://www.flickr.com/photos/flaicgil/albums/72177720298601183

Articoli correlati

Ancora un incendio a Borgo Mezzanone. Mininni, intervenire su accoglienza e applicare pienamente Legge 199

“Brucia ancora Borgo Mezzanone, sabato nel ghetto del foggiano dove vivono circa 1500 lavoratori migranti le fiamme sono divampate distruggendo diverse baracche. Questa volta, fortunatamente, non ci sono stati feriti o vittime, ma rimane...

Ascoltate il lavoro – Roma 8 ottobre

'Italia Europa, ascoltate il lavoro', con queste parole la CGIL scenderà in piazza a Roma il prossimo 8 ottobre. Il corteo partirà alle ore 13.30 da Piazza della Repubblica, percorrerà Via V. Emanuele, Largo...

Sindacati e imprese siglano intesa per la sostenibilità ambientale

Unione Italiana Food e le Segreterie nazionali di FAI-CISL, FLAI-CGIL e UILA-UIL hanno siglato un documento di programma finalizzato a ricercare le modalità con cui le relazioni sindacali del settore possono contribuire alla sostenibilità...

Pari opportunità nei luoghi di lavoro, intesa ministero, Union Food, Fai, Flai e Uila

Alla presenza e con il pieno sostegno della Ministra per le Pari Opportunità, prof.ssa Elena Bonetti, le Associazioni del settore agroalimentare Unione Italiana Food e Fai, Flai e Uila, hanno sottoscritto un ‘Protocollo di...

Contro lo sfruttamento e il caporalato, lottiamo anche nel nome di Yusupha

Un mese fa la morte di un giovane bracciante nella baraccopoli foggiana di Rignano. Flai e Cgil organizzano l'ultimo saluto alla salma e manifestano davanti alla Prefettura. "Lo scempio dei ghetti - ci spiega...