Silos di mangime crolla su un’auto in un’azienda del forlivese, morti tre fratelli. Flai, Fai e Uila: “Una tragedia che non deve ripetersi”

Terribile tragedia a Bertinoro, nel forlivese, dove tre fratelli di cui due minorenni sono morti in un incidente in un’azienda di allevamento di pollame, la Casagrande nella frazione di San Pietro in Guardiano. I tre, di origine marocchina, stavano girando a bordo di un’auto nel piazzale dell’azienda. La ragazza alla guida, diciottenne, aveva il foglio rosa da pochi giorni e stava facendo prove di guida. Durante le manovre l’auto avrebbe colpito uno dei sostegni di un silos con oltre 20 metri cubi di mangime al suo interno. Sia la ragazza che i suoi fratelli più piccoli, di 14 e 10 anni, sono stati sepolti da un enorme quantità di mangime. Un notizia sconvolgente, nel giorno di venerdì santo. “Abbiamo appreso con sgomento quanto accaduto – dichiarano Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil di Forlì – esprimiamo profondo cordoglio per la morte dei tre giovani, siamo vicini ai loro cari, e ci stringiamo alla comunità di Bertinoro e di Meldola, dove i ragazzi abitavano”. “Ci corre l’obbligo di sottolineare – proseguono i sindacati dell’agroindustria – come questa terribile tragedia, avvenuta in un sito produttivo, abbia bisogno di chiarezza sulla dinamica dell’incidente e sulla tenuta in sicurezza dei perimetri aziendali. Fatti come questo non devono più ripetersi”.

Articoli correlati

Diritti e salari, lavoratori agroindustria e pensionati in assemblea ad Andria

In vista della manifestazione nazionale del 20 aprile a Roma di Cgil e Uil, il 19 aprile a partire dalle 17.00 incontro presso la...

Sciopero permanente alla Beyers di Castel Maggiore fino al 23 aprile

Flai Cgil: “Non entrerà e non uscirà nessun prodotto finché l'azienda non deciderà di sedersi a un tavolo per evitare la chiusura e trovare...

Elezioni Rsu, Italia Alimentari, Mantova, la Flai di nuovo prima

Risultato storico all'Italia Alimentari di Gazoldo degli Ippoliti, Mantova, azienda del Gruppo Cremonini, dove per la prima volta dopo moltissimi anni la Flai Cgil...