Reggio Emilia, sportelli antiviolenza nelle aziende

Anche quest’anno la Flai Cgil farà una donazione a Nondasola. Ai caseifici Garanterre (ex Parmareggio) la prima di una lunga serie di assemblee

La Flai Cgil di Reggio, anche quest’anno, in occasione della Giornata Internazionale della Donna, farà una donazione a favore dell’Associazione Nondasola. La federazione agroindustriale della Cgil è da sempre impegnata per difendere diritti e tutele di tutte le lavoratrici e i lavoratori e, negli ultimi anni, grazie alla disponibilità di alcune importanti aziende del territorio, ha sviluppato una diffusa contrattazione di genere. 

Attraverso la contrattazione integrativa del 2023 è stato attivato il primo esempio di Sportello Sociale, chiamato proprio ‘Filo diretto antiviolenza’, in un’importante realtà industriale del territorio reggiano comune Salumificio Granterre (ex Grandi Salumifici Italiani). 

L’impegno nella contrattazione sui temi di genere della Flai di Reggio Emilia inizia a dare i suoi primi frutti già nel 2017, quando con il rinnovo del contratto provinciale dei lavoratori agricoli e florovivaisti viene esteso il periodo di congedo per le donne vittime di violenza di genere e costituito nella Cassa Extralegem un contributo aggiuntivo a quello erogato dall’Inps. 

In seguito, grazie alla contrattazione integrativa, anche negli accordi di secondo livello di molte aziende del territorio sono state sottoscritte clausole che specificano l’incremento, rispetto alla previsione contenuta dell’Art.24 del Digs. 80/2015 con oneri a totale carico delle aziende, dello speciale periodo di congedo per le donne vittime di violenza. 

L’impegno della Flai Cgil su queste delicate tematiche non è mai mancato, continua e in Caseifici Granterre (Ex Parmareggio) si è tenuta la prima di una lunga serie di assemblee previste nelle aziende che nel 2023 hanno sottoscritto accordi per l’attivazione di uno Sportello Sociale Antiviolenza, gestito dall’associazione Nondasola. “Nella consapevolezza della necessità di discutere dei temi che riguardano la violenza di genere – commentano Sara Varini e Marilena Bianchi della Flai provinciale – come sindacato proseguiamo il percorso nella contrattazione di genere con l’attivazione di altri sportelli antiviolenza, da marzo sono già state programmate assemblee all’Agricola Tre Valli e Fratelli Veroni di Correggio, in cui la contrattazione di secondo livello ha consentito di istituire lo Sportello antiviolenza. Alle assemblee prenderanno parte le rappresentanti dell’Associazione Nondasola”.     

Articoli correlati

Monteriggioni, AviCoop chiude e licenzia 200 lavoratori. Il 20 giugno sarà sciopero

L’azienda del gruppo Amadori comunica alla Regione la chiusura del sito toscano. Flai, Fai e Uila Siena: “Non solo uno strappo istituzionale, ma una...

Caseifici sociali trentini, firmato il contratto

Soddisfazione per l’aumento dell’11%, il riconoscimento del tempo tuta e il recupero dell’arretrato 2023 Con la firma sul nuovo contratto per i lavoratori e le...

Rinnovato contratto integrativo della Luigi Lavazza Spa di Gattinara 

Grazioli, Flai Cgil Vercelli - Biella: “L’accordo presenta dei caratteri innovativi sia per la parte normativa sia per la parte economica” Da ormai dieci anni...