Piana di Gioia Tauro, Sindacato di strada perché nessuno resti indietro

Sindacato di strada a Piana di Gioia Tauro, per essere vicini alle lavoratrici e ai lavoratori migranti, costretti a sopravvivere in indecenti baraccopoli che devono essere smantellate. Ci sono i finanziamenti del Pnrr, non si può aspettare ancora. La Flai è in campo perché nessuno deve essere lasciato solo, un punto di riferimento per dare informazioni, risposte importati su contratti, rinnovi del permesso di soggiorno, infortuni e malattie professionali. Contro lo sfruttamento e il caporalato il Sindacato di strada lavora ogni giorno al fianco dei più deboli. “Anche stamattina, come sempre, sulla strada per aiutare i lavoratori migranti di contrada Russo in Taurianova, con la nuova unità  mobile del Sindacato di strada – racconta Rocco Borgese, Flai area metropolitana Reggio Calabria – Siamo sulla strada per  dare voce a chi non ce l’ha, a coloro  che da sempre vivono in condizioni disagiate di degrado e sfruttamento. Diamo informazioni e risposte certe  affinché ognuno acquisti  dignità e viva in maniera serena senza essere ostaggio di nessuno. Sempre dalla stessa parte, dalla parte dei diritti, della dignità  e della legalità. Tempo per aspettare non ce ne è veramente più”. 

Articoli correlati

Foggia, sciopero e sit-in al Pastificio Tamma 

Flai Cgil: “Non ci sono state risposte adeguate ai tanti problemi sollevati” Stato di agitazione con sciopero di due ore e presidio al Pastificio Tamma...

Caserta, presi a cinghiate nei campi di pomodoro

Al lavoro 11 ore per 40 euro. Divieti dimora per 4 imprenditori. Della Corte, Flai Cgil: "Non sono tollerabili tali atteggiamenti di umiliazione e...

M’illumino di meno, adesione della Flai Cgil Roma e Lazio con attività a “impatto zero”

La Flai Cgil Roma e Lazio, il sindacato che tutela lavoratrici e lavoratori del settore agroalimentare, ha aderito alla iniziativa “M’illumino di meno 2024”,...