Pesca Toscana, sindacati: “Tuteliamo i piombinesi che hanno trovato nel settore ittico un’alternativa alla siderurgia” 

Fai, Flai e Uila: “Errate interpretazioni di legge mettono a rischio centinaia di posti di lavoro e investimenti senza i quali siamo destinati a raccogliere macerie”

I Segretari di Flai Cgil, Fai Cisl, e Uila Uil, Mirko Borselli, Massimiliano Gori e Federico Capponi, esprimono preoccupazione in merito alle concessioni demaniali marittime legate al settore dell’acquacoltura, vista la causa della controversa messa a gara di tre concessioni a Piombino.

Le tre federazioni sindacali sono fermamente convinte che l’attività agricola di acquacoltura non possa essere considerata alla stregua di un’attività balneare. L’acquacoltura segue i cicli stagionali di “semina” e “raccolta”, cicli che non possono essere messi a gara semplicemente per rispettare qualcosa che si è male interpretato o non approfondito nella sua complessità. Occorre sapere per tutelare, capire prima di agire.

Le attività di acquacoltura del Golfo di Follonica, in particolare quelle insistenti nel Comune di Piombino, sono una delle più importanti realtà del settore in Italia e rappresentano il solo esempio d’ investimento operativo svolto in questi anni nel Comune di Piombino per contrastare l’enorme emorragia di posti di lavoro dettata dalla crisi siderurgica che non sembra vedere la luce in fondo al tunnel.

L’appello che le forze sindacali rivolgono al mondo politico è un’esortazione a tutelare le diverse centinaia di famiglie, considerando le stagionalità e l’indotto, che hanno trovato in questi anni una valida alternativa alla siderurgia.

Visto che il problema è già arrivato agli scranni del Parlamento, chiediamo a Regione e Comune di attivarsi in modo propedeutico al fine di non perdere ulteriori posti di lavoro.

Le Segreterie di Flai, Fai e Uila della Toscana, saranno presenti al fianco dei lavoratori per garantire il massimo della tutela.

Articoli correlati

Flai, Legacoop e Cidas firmano a Ferrara il Protocollo contro lo sfruttamento in agricoltura

L’iniziativa si sviluppa nell’ambito della più ampia Rete del lavoro agricolo di qualità, che coinvolge istituzioni ed enti impegnati nel contrasto a fenomeni di...

Rinnovo Rsu Atisale Spa di Margherita di Savoia, una conferma per la Flai Cgil

Si sono appena concluse le operazioni di spoglio per l’elezione della rappresentanza sindacale unitaria nell’azienda Atisale S.p.a. stabilimento pugliese di Margherita di Savoia, che...

Flai Puglia: “Arretra il lavoro agricolo di qualità”

Gagliardi: “Quasi 200 imprese cancellate dalla Rete del lavoro agricolo di qualità. Le associazioni datoriali sono interessate a contrastare il dumping salariale?” Alle aziende agricole...