Pesca a Taranto, Pucillo, Flai Cgil: “Industria e ambiente possono coesistere, favorendo l’occupazione”

“Tutto può coesistere, basta volerlo”, Antonio Pucillo, capo dipartimento Flai Cgil, presenta una ricerca dei biologi marini Gabriele Albano e Roberto Odorico che dimostra come l’allevamento di cozze, strategico non solo per Taranto, messo a rischio ultimamente dall’arrivo in forze delle tartarughe Caretta Caretta che stanno distruggendo il raccolto, può essere efficacemente rilanciato rispettando l’ambiente e offrendo ulteriori possibilità di sviluppo al settore. “Proponiamo un progetto a largo raggio e di lungo periodo, che partendo dalle condizioni attuali, porti alla chiusura di un cerchio dove l’industria, il turismo, la pesca e l’allevamento dei molluschi possano coesistere”, sottolinea Pucillo. ‘I piccoli e grandi mari di Taranto. Alla ricerca di sostenibilità per un’occupazione stabile e duratura’ è l’indagine sviluppata nell’ambito del Programma nazionale triennale della Pesca e dell’Acquacoltura 2022-2024 adottato dal ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali, condotta nell’area del mar piccolo e mar grande di Taranto, ma che può essere traslata su aree similari. Lo studio analizza in maniera approfondita i temi della crescita sostenibile che deve essere in grado di contribuire allo sviluppo delle zone costiere, migliorando la competitività delle imprese, rispondendo alle esigenze sociali e valorizzando il patrimonio naturale e culturale degli ecosistemi locali. Gran parte dell’inquinamento che colpisce l’ambiente marino proviene infatti da fonti terrestri: concimi agricoli, effluenti urbani e industriali, pesticidi, idrocarburi e sostanze chimiche in generale. “Rimettere in equilibrio l’ecosistema rimane l’obiettivo primario, permetterà il rilancio del settore con un beneficio sociale, occupazionale e ambientale”. All’iniziativa hanno partecipato gli addetti del settore, Lucia La Penna, segretaria generale Flai Taranto, il vicesindaco Fabrizio Manzulli, il biologo Albano autore della ricerca, Maria Viniero, segretaria Flai Puglia con delega alla Pesca, Antonio Gagliardi, segretario generale Flai Puglia, l’assessore all’Agricoltura e Pesca della Regione Puglia, Donato Pentassuglia, e i presidenti delle principali cooperative della zona, in rappresentanza delle associazioni datoriali.

Articoli correlati

Diritti e salari, lavoratori agroindustria e pensionati in assemblea ad Andria

In vista della manifestazione nazionale del 20 aprile a Roma di Cgil e Uil, il 19 aprile a partire dalle 17.00 incontro presso la...

Sciopero permanente alla Beyers di Castel Maggiore fino al 23 aprile

Flai Cgil: “Non entrerà e non uscirà nessun prodotto finché l'azienda non deciderà di sedersi a un tavolo per evitare la chiusura e trovare...

Elezioni Rsu, Italia Alimentari, Mantova, la Flai di nuovo prima

Risultato storico all'Italia Alimentari di Gazoldo degli Ippoliti, Mantova, azienda del Gruppo Cremonini, dove per la prima volta dopo moltissimi anni la Flai Cgil...