Modena, rinnovato il contatto aziendale del gruppo Fini Spa 

E’ stato approvato dalle lavoratrici e dai lavoratori, a larghissima maggioranza (un solo voto contrario) l’accordo per il rinnovo del contratto aziendale (2024-2026), che interessa circa 170 lavoratori tra dipendenti e somministrati del Gruppo Fini Spa, azienda storica modenese specializzata in produzione di pasta fresca ripiena (marchio Fini) e conserve vegetali, passate e confetture (marchio Le Conserve della Nonna).

L’accordo è stato votato dal 75% degli aventi diritto.

Per la parte retributiva è previsto il premio di risultato per il periodo 2024-2026 di € 5.900, collegato a parametri di redditività, produttività, qualità e sicurezza, con l’introduzione di un meccanismo incrementale del valore del premio per singolo parametro al raggiungimento di un miglior risultato rispetto al target fissato. Infatti, se si verifica uno scostamento in positivo tra il 20-30% del valore obiettivo, il valore del premio subirà un incremento. Stesso meccanismo di garanzia sarà previsto in caso di mancato raggiungimento del target fissato nella misura del 20-30%.

Riconosciuti incrementi delle maggiorazioni per la flessibilità e, a partire da gennaio 2025, anche della maggiorazione per il turno di notte. Sarà inoltre alzato il valore dei buoni pasto in due tranche ottobre 2024 e gennaio 2026. 

Sono riconfermate le indennità per i tempi di vestizione/svestizione per gli addetti in produzione.

Per la parte normativa, al fine di contrastare la precarietà e allo stesso tempo valorizzare e salvaguardare l’investimento formativo, sono già stati stabilizzati da inizio anno 7 lavoratori somministrati e nell’accordo si introduce un limite temporaneo di 18 mesi per i contratti precari, al superamento del quale il lavoratore verrà inserito nel percorso di stabilizzazione. Attento monitoraggio sarà garantito anche nei confronti di lavoratori assunti con contratto stagionale.

Sarà inoltre creato un mansionario aziendale per la valorizzazione dei percorsi di crescita professionale, tenendo in considerazione competenze tecniche specifiche, trasversali, polivalenza, polifunzionalità, autonomia, responsabilità, coordinamento e flessibilità reale. Condivisione con la Rsu di specifici programmi formativi che rispondano alle necessità aziendali e dei lavoratori.

Nel corso di questo anno sarà definito un accordo specifico sul lavoro agile, al fine di renderlo anche strumento compatibile con particolari esigenze di conciliazione di tempi di vita e lavoro.

Vengono aumentate le ore di permesso per visite specialistiche a 14 annuali, con l’estensione del riconoscimento oltre che al lavoratore, anche ai figli fino all’età di 18 anni.

Per l’elevato valore sociale e solidaristico viene attivato lo strumento della cessione solidale delle ferie, che aiuterà coloro che si troveranno in situazioni di grave difficoltà personale o della propria famiglia.

Particolare attenzione sarà rivolta agli strumenti che favoriscano effettivamente il raggiungimento della reale parità e delle opportunità per il personale di generi differenti.

Si introdurranno azioni concrete per il contrasto della violenza di genere, le molestie, il mobbing, la vessazione sui luoghi di lavoro con momenti di formazione e diffusione di informazioni su come ricevere assistenza. Possibilità di fare segnalazioni in forma anonima. 

Rsu e Flai Cgil esprimono soddisfazione per l’accordo raggiunto e ringraziano le lavoratrici e i lavoratori per il sostegno avuto durante la trattativa e la partecipazione alle assemblee sindacali e al voto.

L’impegno di tutti prosegue nel migliorare sempre di più le condizioni economiche e di vita delle lavoratrici e dei lavoratori, mettendo anche in campo azioni volte a superare le leggi ingiuste che vigono in questo nostro Paese.

Articoli correlati

Bologna, Beyers Caffè c’è l’accordo, cigs dal primo agosto

Ramponi, Flai Cgil: "Tutelati lavoratrici e lavoratori dopo una vertenza partita nel marzo scorso con l'apertura della procedura di licenziamento collettivo" Si è conclusa al...

Ad Andria nel ricordo di Paola Clemente

‘Mai più morti di lavoro e sfruttamento’, il 12 luglio l’iniziativa di Cgil e Flai Il 13 luglio saranno trascorsi nove anni dalla scomparsa di...

Battipaglia, finanzieri in azione, Flai Cgil: “Aziende inesistenti condannano migranti arrivati con il decreto flussi”

Bottiglieri: “Riconoscere permessi di soggiorno temporanei, abrogare la Bossi-Fini, piena applicazione della 199/2016” “Apprendiamo dai media che questa mattina i finanzieri di Battipaglia del comando...