Mattei, Flai Veneto: Mentre Coldiretti celebra il made in Italy, 68mila lavoratori hanno il contratto provinciale scaduto

“Mentre in questi giorni Coldiretti si prepara a celebrare in pompa magna la qualità e le eccellenze del Made in Italy con il ‘Villaggio’ allestito a Venezia, in Veneto ci sono ben 68.000 lavoratori con il contratto collettivo provinciale scaduto, il cui rinnovo viene ritardato anche da Coldiretti”. La denuncia è in una nota della Flai Cgil Veneto.

“Per noi la qualità passa per prima cosa dai diritti delle lavoratrici e dei lavoratori che ogni giorno portano nelle nostre tavole i cosiddetti prodotti di eccellenza italiani – dichiara Giosuè Mattei, segretario generale Flai Cgil Veneto -. A distanza di sette mesi dalla presentazione delle nostre rivendicazioni contrattuali, non si è ancora giunti a conclusione del negoziato. Come sindacato denunciamo forti resistenze da parte delle associazioni datoriali, Coldiretti compresa, nel riconoscere ai lavoratori agricoli aumenti salariali dignitosi e maggiori tutele contrattuali”.

“Considerate le problematiche del settore relative al reperimento della manodopera – prosegue Mattei – come intendono i datori di lavoro rendere attrattivo il settore se non con salari adeguati al costo della vita e proporzionati alla fatica che migliaia di lavoratori e lavoratrici fanno quotidianamente? Inoltre, c’è il tema gravissimo che riguarda gli appalti delle lavorazioni agricole a cooperative spurie o a società di servizi che alimentano sfruttamento, lavoro nero, caporalato, intermediazione illecita di manodopera. E infine, quello tragicamente attuale che riguarda la sicurezza sul lavoro, anche questo senza risposta”.

“Noi – chiosa il segretario generale del Veneto – crediamo fermamente che la soluzione sia nei rinnovi dei Contratti provinciali di lavoro e nella piena applicazione della legge 199/2016 attraverso Rete del Lavoro Agricolo di qualità, rete di cui fanno parte solo 299 imprese venete sulle 59.000 attive in regione”.

Articoli correlati

Bologna, Beyers Caffè c’è l’accordo, cigs dal primo agosto

Ramponi, Flai Cgil: "Tutelati lavoratrici e lavoratori dopo una vertenza partita nel marzo scorso con l'apertura della procedura di licenziamento collettivo" Si è conclusa al...

Ad Andria nel ricordo di Paola Clemente

‘Mai più morti di lavoro e sfruttamento’, il 12 luglio l’iniziativa di Cgil e Flai Il 13 luglio saranno trascorsi nove anni dalla scomparsa di...

Battipaglia, finanzieri in azione, Flai Cgil: “Aziende inesistenti condannano migranti arrivati con il decreto flussi”

Bottiglieri: “Riconoscere permessi di soggiorno temporanei, abrogare la Bossi-Fini, piena applicazione della 199/2016” “Apprendiamo dai media che questa mattina i finanzieri di Battipaglia del comando...