Mantova, elezioni Rsu Lacto Siero e biscottificio Barilla, Flai sugli scudi

Tornata di rinnovi Rsu nel mantovano, con la Flai Cgil sugli scudi. Alla Lacto Siero di Bozzolo, importante azienda casearia del gruppo Lactalis, su 51 aventi diritto hanno votato 39 dipendenti, e la Flai ha quasi fatto l’en plein con 37 preferenze. Naturalmente il sindacato dell’agroindustria della Cgil ha conquistato tre delegati su tre, uno in più rispetto al passato. Daniele Maffezzoni, Alessandro Pattini e Sabrina Cassio (per la prima volta eletta una donna) rappresenteranno lavoratrici e lavoratori dell’azienda assicurando il rispetto di tutele e diritti sempre a rischio. Altro voto per il rinnovo della Rsu alla Barilla di Castiglione delle Stiviere. Qui la Flai Cgil raddoppia le preferenze in confronto alle scorse elezioni, guadagna un rappresentante e passa da due a tre delegati. A Giancarlo Pinna, Simone Conzadori, Gennaro Gerardo Pepe l’onore e l’onere di tutelare le compagne e i compagni di lavoro dello stabilimento mantovano, il biscottificio più grande del gruppo Barilla, che produce Macine, Tarallucci e Galletti nella linea Mulino Bianco, biscotti amati da grandi e piccini, ma anche Cracker e Michetti. Soddisfazione della segreteria Flai per un risultato che fa del sindacato dell’agroindustria della Cgil il più rappresentato e rappresentativo. Democrazia è partecipazione.

Articoli correlati

Trentino, firmato Ccpl per il personale tecnico e di vigilanza dell’Associazione cacciatori

Elisa Cattani, Flai Cgil: “Soddisfatti per un rinnovo che salvaguarda il potere di acquisto delle retribuzioni, riafferma il ruolo ed il valore della contrattazione...

Elezioni Rsu Unilever Caivano, Flai forza 4 

Alle elezioni per il rinnovo delle rappresentanza sindacale unitaria alla Unilever di Caivano, in provincia di Napoli, la più importante azienda del settore agroalimentare...

Stornara, muore lavoratore agricolo, Flai Cgil: “Fermiamo la strage”

Gagliardi: “Nel 2023 in Puglia 2.224 denunce di infortunio e 16 incidenti mortali in agricoltura. Poche le ispezioni e nel 56% dei casi sono...