Manifestazione a Viterbo, “Basta morire di lavoro”

L’8 agosto alle 17,30 in piazza della Repubblica per esprimere solidarietà alla famiglia di Naceur Messaoudi, che ha perso la vita mentre raccoglieva cocomeri sotto il sole

“Basta morire di lavoro, basta perdere la vita per lavorare a 40 gradi all’ombra. La manifestazione è rivolta a tutte e tutti, per esprimere solidarietà alla famiglia di Naceur Messaoudi, il lavoratore morto dieci giorni fa a Montalto, mentre stava raccogliendo cocomeri sotto il sole cocente – scrivono in una nota Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil Viterbo – Invitiamo tutti a partecipare per denunciare insieme la condizione in cui migliaia di braccianti della Tuscia sono costretti a vivere e lavorare. Il nostro è un appello alle istituzioni, alle associazioni, ai partiti, ai movimenti, ai lavoratori e agli studenti, alle comunità religiose, a tutti i cittadini. Essere in piazza l’8 agosto è fondamentale. Essere in piazza della Repubblica l’8 agosto significa rivendicare libertà, diritti e dignità del lavoro e dei lavoratori. Libertà, diritti e dignità per tutti”.

Articoli correlati

Elezioni Rsu, Italia Alimentari, Mantova, la Flai di nuovo prima

Risultato storico all'Italia Alimentari di Gazoldo degli Ippoliti, Mantova, azienda del Gruppo Cremonini, dove per la prima volta dopo moltissimi anni la Flai Cgil...

Elezioni delle Rsu nel sito Ges.car Rieti: la Flai Cgil è il primo sindacato

Il segretario generale della Flai Cgil Rieti-Roma est Lelli Emiliano esprime profonda soddisfazione  per l’importante affermazione della Flai Cgil nelle elezioni Rsu del sito...

Caffitaly accede alla composizione negoziata della crisi. Flai Cgil: “Non ci ha informati della procedura”

Sciopero e presidio dei sindacati l’11, “ora piano industriale” L’azienda di Gaggio Montano, nel bolognese, ha presentato anche istanza di applicazione di misure protettive del...