Latina, diritti in campo per dare un calcio allo sfruttamento

Maglietta rossa e scritta bianca per una squadra, maglietta bianca e scritta rossa per l’altra ma lo spirito della partita di calcetto organizzata dalla Flai Cgil di Frosinone Latina, e finita 10 a 5, è uno solo. Diritti in campo per dare un calcio allo sfruttamento, per rivendicare, anche attraverso un momento ludico e allegro, che il lavoro deve essere giusto, dignitoso, libero da forme di sfruttamento e ricatto, diritti in campo per un mondo solidale e inclusivo. Un mondo che si costruisce anche da un campo di calcio.
Le due squadre in campo sono composte da giocatori della Costa D’Avorio, Nigeria, Senegal, Camerun, Mali e Italia: Famo, Tekam, Moussa, Diamond, Badmus, Abdoulaie, Cisse, Denis, Ibrahim, Favour, Lamine, Kouyate, Bright, Coly, Kalou, Mussa, Leonardo, Guglielmo, Marco.
I giocatori non si risparmiano, rincorrono e fanno correre il pallone, anche se tra compagni, è pur sempre una partita con il suo sano spirito agonistico e la voglia di mandare il pallone in porta e magari il cuore oltre l’ostacolo.
Ma come Nino non hanno paura di sbagliare un calcio di rigore o un tiro al compagno di squadra perché “non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore. Un giocatore lo vedi dal coraggio dall’altruismo e dalla fantasia”.
E i ragazzi in campo con le magliette della Flai Cgil, ciascuno con la propria storia, hanno coraggio e fantasia da vendere, per l’altruismo invece non basterebbe lo Stadio Olimpico a contenerlo.
In panchina un allenatore unico, Stefano Morea, Segretario generale della Flai Cgil Roma e Lazio: “Una giornata come questa sta ad indicare la normalità dello stare insieme, di partecipare divertendoci, sentendoci un gruppo. L’inclusività è in questi momenti, che si affiancano alla nostra quotidiana azione sindacale di tutela collettiva e individuale. Simbolicamente diciamo che da questo campo diamo un calcio alle ingiustizie e alle discriminazioni e non dobbiamo rincorrere nessuno se non un pallone”. Come ricordano anche le scritte ai lati del campo.

Articoli correlati

Diritti e salari, lavoratori agroindustria e pensionati in assemblea ad Andria

In vista della manifestazione nazionale del 20 aprile a Roma di Cgil e Uil, il 19 aprile a partire dalle 17.00 incontro presso la...

Sciopero permanente alla Beyers di Castel Maggiore fino al 23 aprile

Flai Cgil: “Non entrerà e non uscirà nessun prodotto finché l'azienda non deciderà di sedersi a un tavolo per evitare la chiusura e trovare...

Elezioni Rsu, Italia Alimentari, Mantova, la Flai di nuovo prima

Risultato storico all'Italia Alimentari di Gazoldo degli Ippoliti, Mantova, azienda del Gruppo Cremonini, dove per la prima volta dopo moltissimi anni la Flai Cgil...