Flai Cgil L’Aquila all’inaugurazione della moschea di San Benedetto dei Marsi

C’è anche la Flai Cgil all’inaugurazione della moschea di San Benedetto dei Marsi, nel Fucino. Un segno di amicizia, il riconoscimento dell’importanza del sindacato in un territorio fondamentale per l’economia abruzzese, con oltre 500 attività, che occupano complessivamente 10mila lavoratrici e lavoratori per la maggior parte stagionali, moltissimi i migranti, in maggioranza magrebini, e poi macedoni, pakistani, tunisini. Proprio la comunità più numerosa ha voluto che la Flai dell’Aquila fosse presente al taglio del nastro del nuovo luogo di culto. La Flai ha ascoltato e si è fatta carico dei problemi dei lavoratori, organizzando assemblee in ogni paese che circonda il Fucino. E ha denunciato i caporali che sfruttano, che stabiliscono le differenze di paga oraria fra lavoratori che pure svolgono la stessa mansione, uno fianco all’altro, e chi non è d’accordo rischia di non lavorare più. Che soddisfazione e quale onore per il segretario Luigi Antonetti essere presente in un giorno davvero speciale per quegli operai agricoli stanchi di essere sfruttati, che vogliono un lavoro dignitoso e pagato, e per questo saranno a Roma, il 7 ottobre, a manifestare con Cgil e tante associazioni per difendere e fare applicare i principi e i valori costituzionali. E porteranno con sé il loro striscione ormai ben conosciuto ‘Braccianti del Fucino’.

Articoli correlati

Svolta nella vertenza del macello di Baldichieri, Flai Cgil: “Chiusa la procedura avviata dalla Fortes”

Capparelli: “Confidiamo si arrivi rapidamente alla riassunzione di tutti i dipendenti” Dopo mesi travagliati, in una situazione che si è fatta nel tempo sempre più...

‘Lo stretto non si tocca’, in corteo a Messina c’è anche la Flai

Il Ponte di Messina è uno schiaffo al Meridione, un’opera costosissima e inutile, in un territorio in cui la rete ferroviaria sconta decenni di...

Caporalato, Flai Cgil Sicilia e di Caltanissetta su indagine Procura nissena: “Senza l’intervento della politica per la prevenzione la situazione non cambierà”

Russo e Randazzo: “Sollecitiamo da tempo, inascoltati, il collocamento pubblico per la manodopera, che consenta l’incontro nella trasparenza di domanda e offerta” “L’inchiesta di Caltanissetta...