Agricoltura Ravenna: sindacati e imprese investono in formazione, salute e sicurezza sul lavoro 

Il Comitato Paritetico Provinciale agricoli privati firma il regolamento attuativo, tra i principali obiettivi proteggere la salute e il benessere dei lavoratori agricoli

Il Comitato Paritetico Provinciale per la sicurezza e la salute nei luoghi di lavoro del settore agricolo, composto dai sindacati di categoria Fai Cisl, Flai Cgil, Uila Uil e dalle Associazioni di categoria Confagricoltura, Cia e Coldiretti, ha firmato il regolamento per l’avvio dell’operatività dei Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza Territoriali (Rlst) e delle visite mediche preventive in favore del personale dipendente delle aziende agricole private della Provincia di Ravenna.

Il regolamento, oltre a dare pieno recepimento alle norme nazionali previste dal Ccnl di settore, rappresenta la definizione di un lungo percorso di confronto avvenuto tra le parti sindacali e datoriali, avviato con la sottoscrizione del Contratto Provinciale  operai agricoli e florovivaisti, a maggio 2021, seguito dall’accordo provinciale per la bilateralità, la formazione e la sicurezza sul lavoro, firmato a dicembre 2022 e ha come principali obiettivi quelli di proteggere la salute e il benessere dei lavoratori agricoli con le necessarie misure preventive e migliorare l’efficienza e la produttività delle aziende.

A garantire il finanziamento delle attività previste dal regolamento (operatività dei Rlst e visite mediche preventive), sarà l’ente bilaterale di settore Fimav-Ebat attraverso il  “fondo per la sicurezza” già presente. 

I soggetti  beneficiari saranno, pertanto i lavoratori e le aziende del settore agricolo privato (non cooperativo) che aderiscono all’ Ente Bilaterale Agricolo della provincia di Ravenna (FIMAV-EBAT), in regola con i versamenti contributivi provinciali F.I.M.A.V. (Fondo Integrazione Malattie Assistenze Varie) e C.A.C (Contributo Assistenza Contrattuale) e che si riconoscono nel sistema contrattuale agricolo nazionale e provinciale.

Per quanto riguarda la formazione e l’informazione, si stanno definendo importanti ed interessanti percorsi in collaborazione con Enti accreditati, in linea con gli accordi e gli obiettivi fissati nell’ambito dell’Osservatorio di settore e del Comitato Paritetico Provinciale.

Articoli correlati

Sciopero permanente alla Beyers di Castel Maggiore fino al 23 aprile

Flai Cgil: “Non entrerà e non uscirà nessun prodotto finché l'azienda non deciderà di sedersi a un tavolo per evitare la chiusura e trovare...

Elezioni Rsu, Italia Alimentari, Mantova, la Flai di nuovo prima

Risultato storico all'Italia Alimentari di Gazoldo degli Ippoliti, Mantova, azienda del Gruppo Cremonini, dove per la prima volta dopo moltissimi anni la Flai Cgil...

Elezioni delle Rsu nel sito Ges.car Rieti: la Flai Cgil è il primo sindacato

Il segretario generale della Flai Cgil Rieti-Roma est Lelli Emiliano esprime profonda soddisfazione  per l’importante affermazione della Flai Cgil nelle elezioni Rsu del sito...