A otto anni dalla morte di Paola Clemente, Cgil e Flai Puglia: “Non dimenticare il suo sacrificio che ha portato a leggi contro il caporalato”

Il programma delle iniziative in tutte le province

“Paola Clemente non c’è più da otto anni. Il suo ricordo vive ogni giorno nelle lotte della Cgil e della Flai in Puglia e in ogni parte d’Italia, in agricoltura come in tutti i settori, contro lo sfruttamento del lavoro e ogni forma di caporalato, praticato da pseudo imprenditori parassiti sociali che si nutrono della fatica di uomini e donne costrette da ricatto del reddito a lavorare in qualunque condizione. E che a volte pagano quella fatica e la totale assenza di rispetto delle regole al costo della vita. La tragica storia di Paola innerva la legge 199 contro lavoro nero e caporalato, ottenuta grazie alle battaglie del sindacato nel suo nome e che è ritenuta, dalla stessa magistratura, valido strumento di contrasto allo sfruttamento”. 

È quanto affermano in una nota congiunta la segretaria generale della Cgil Puglia, Gigia Bucci, e il segretario generale della Flai Cgil Puglia, Antonio Gagliardi. 

Il 13 luglio del 2015 l’operaia agricola Paola Clemente moriva nelle campagne di Andria. Si era svegliata alla 3 del mattino come ogni notte, specializzata nell’acinellatura dell’uva, coprendo i 150 chilometri che la speravano dal suo paese nel Tarantino a bordo di un pullman. Moderno caporalato celato tra agenzie interinali e società specializzate nel trasporto. Morta di fatica, Paola, prima delle ordinanze che oggi obbligano a sospendere il lavoro nelle ore più calde. Morta di ritmi di lavoro vessatori. Ricostruzioni rese possibili grazie alle testimonianze delle colleghe di lavoro e a seguito delle indagini della magistratura. La morte di Paola senza le denunce della famiglia sostenuta dalla Flai sarebbe stata giustificata con cause naturali. 

“Cosa c’è di naturale nel lavorare a 40 gradi, per meno di 3 euro l’ora, con busta paga fittizia, e morire a 49 anni? – affermano Bucci e Gagliardi – Per questo vogliamo che il suo estremo sacrificio, che ha portato a una legge contro il caporalato, sia ricordato e per la stessa ragione ogni struttura Cgil e Flai ha promosso per la giornata di domani iniziative che avranno al centro la dignità del lavoro e delle persone, il rispetto del contratto e dei diritti, la salute e la sicurezza sul lavoro, in un settore strategico per l’economia pugliese qual è quello primario. Alle istituzioni il compito di applicare in toto la legge 199, non solo il fondamentale aspetto repressivo, ma anche l’attività di prevenzione, nonostante lo scarso contributo e adesione del sistema d’impresa a far vivere i tavoli della Rete del lavoro agricolo di qualità. Con la speranza – concludono i dirigenti di Cgil Puglia e Flai Cgil Puglia – che in sede processuale venga fatta giustizia accertando fino in fondo le responsabilità individuali che hanno portato alla morte di Paola”. 

GLI APPUNTAMENTI DI CGIL E FLAI PER DOMANI 13 LUGLIO IN PUGLIA 

  • Cgil e Flai Taranto, già impegnate in incontri con lavoratrici e lavoratori nei luoghi di aggregazione e partenza dalle 3 di notte, saranno a San Giorgio Jonico, la città di Paola Clemente.
  • Cgil e Flai Bari terranno una piccola cerimonia di intitolazione a Paola Clemente della sala d’aspetto della Camera del Lavoro di Bari.
  • Cgil e Flai Bat hanno organizzato dedicano una targa a Paola Clemente che sarà scoperta nella sede della Camera del Lavoro di Andria. La cerimonia nel pomeriggio.
  • Cgil e Flai Brindisi terranno un corteo di lavoratori e lavoratrici ad Oria, che si concluderà con una commemorazione dinanzi al monumento dedicato a tutte le vittime del caporalato.
  • Cgil e Flai Foggia, insieme al Patronato Inca, terranno una conferenza stampa per presentare un progetto itinerante – simbolicamente dedicato a Paola Clemente – di informazione su salute e sicurezza nei campi rivolto a tutti i lavoratori e lavoratrici del settore agricolo.
  • Cgil e Flai Lecce terranno un’assemblea con lavoratori e lavoratrici agricoli incentrata sui temi dei diritti e della salute sicurezza nei luoghi di lavoro. 

Articoli correlati

Diritti e salari, lavoratori agroindustria e pensionati in assemblea ad Andria

In vista della manifestazione nazionale del 20 aprile a Roma di Cgil e Uil, il 19 aprile a partire dalle 17.00 incontro presso la...

Sciopero permanente alla Beyers di Castel Maggiore fino al 23 aprile

Flai Cgil: “Non entrerà e non uscirà nessun prodotto finché l'azienda non deciderà di sedersi a un tavolo per evitare la chiusura e trovare...

Elezioni Rsu, Italia Alimentari, Mantova, la Flai di nuovo prima

Risultato storico all'Italia Alimentari di Gazoldo degli Ippoliti, Mantova, azienda del Gruppo Cremonini, dove per la prima volta dopo moltissimi anni la Flai Cgil...