“La proposta avanzata dalla ministra Bellanova per l’istituzione di una cabina di regia sulla filiera del vino ci sembra molto positiva, crediamo che sia però necessario coinvolgere i sindacati e, quindi, i lavoratori, che con la loro professionalità fanno grande il Made in Italy nel mondo”. Lo dichiarano in una nota congiunta Fai, Flai e Uila.

“Valorizzare la filiera di un prodotto, che anche a livello di export rappresenta una componente importantissima in termini di fatturato e di qualità, significa dare valore al lavoro e creare quelle sinergie affinché si possa essere maggiormente preparati alle nuove sfide che i mercati internazionali impongono, a partire dai dazi o dai cambiamenti che produrrà la Brexit”.

“Ci aspettiamo quanto prima – concludono i sindacati – di essere coinvolti nell’istituzione della cabina di regia per dare il nostro contributo fattivo”.