Vertenza GAM. Segnali positivi dal tavolo MISE

L’incontro odierno, tenutosi presso il Mise per la vertenza Gam di Bojano (Campobasso), ha sgombrato il campo rispetto alle tante incomprensioni che in questi giorni hanno distolto l’attenzione dalle questioni principali: salvaguardia della filiera avicola molisana e tutela di tutti i lavoratori coinvolti.

Fai, Flai e Uila accolgono con favore la dichiarazione del presidente Frattura nel ribadire l’appoggio esclusivo della Regione al gruppo Amadori, unico aggiudicatario dei beni della filiera.
Il prossimo incontro programmato per il giorno 8 febbraio, sarà l’occasione per conoscere con chiarezza il piano industriale del gruppo Cesenate e le disponibilità della Regione circa gli strumenti di politiche attive, condizioni indispensabili richieste dal sindacato per il proseguimento del confronto.
La priorità per le OO.SS. è di dare risposte a tutti i 280 lavoratori, mettendo in campo soluzioni concrete e di prospettiva.
È intenzione delle Parti di procedere in tempi rapidi alla definizione di un’ipotesi di accordo da sottoporre all’assemblea dei lavoratori.

Articoli correlati

Sciopero per Satnam Singh. La rassegna stampa

Migliaia di persone in piazza della Libertà, a Latina, per la manifestazione contro il caporalato organizzata sabato 22 giugno in seguito alla morte disumana...

Ancora un morto sul lavoro a Lodi, Fiatti, Flai Cgil: “Sabato saremo a Latina, adesso basta. Modello produttivo sbagliato”

Semeraro, Flai Lombardia: "Se piccoli passi verso la cultura della sicurezza, ancora ampiamente insufficienti, nell’industria sono stati fatti, nel mondo agricolo siamo all’anno zero" Un...

Rinnovato il Ccnl agromeccanici 2024-2027. Soddisfazione dei sindacati

É stato firmato a Bergamo il rinnovo del Ccnl per i lavoratori dipendenti da aziende che esercitano attività agromeccaniche (attività di contoterzismo in agricoltura),...