Tragedia sfiorata a San Ferdinando, Mininni: “Basta proclami, lo Stato si assuma le sue responsabilità” 

Ennesimo incendio nella baraccopoli di San Ferdinando nella notte di Capodanno. Solo per un caso fortuito non ci sono state vittime né feriti.  “Un pessimo inizio d’anno per i giovani migranti che affollano il ghetto”, è amaro il commento di Giovanni Mininni, segretario generale Flai Cgil. “Questi insediamenti informali, che sono solo dei ghetti, vanno chiusi al più presto. Sono una vergogna per l’intero paese, devono essere smantellati, cancellati”. “Le leggi per farlo ci sono e anche le risorse – puntualizza Mininni – Le istituzioni devono assumersi le loro responsabilità, a partire dallo Stato per finire con gli enti locali, Regione Calabria in testa. La loro latitanza è incomprensibile. La prefettura di Reggio Calabria si attivi immediatamente. Chiudere i ghetti e dare accoglienza dignitosa, un tetto sulla testa, servizi igienici adeguati – conclude il segretario – è un inderogabile gesto di civiltà”.

Articoli correlati

Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil, aperte trattative per il rinnovo Ccnl Confapi-Unionalimentari 

Si sono aperte oggi, presso la sede di Confapi, a Roma, le trattative tra Fai, Flai, Uila e Unionalimentari-Confapi per il rinnovo del contratto...

Lavoro, siglato accordo di rinnovo Ccnl artigianato area alimentazione e panificazione

E’ stato sottoscritto oggi a Roma, nella sede di Confartigianato, da Fai Cisl, Flai Cgil, Uila Uil, Confartigianato, CNA, Casartigiani e Claai, l’accordo di rinnovo del Ccnl artigianato area...

Flai Cgil: “Il Commissario per superare i ghetti c’è, adesso si usino i fondi del Pnrr per cancellare questa vergogna”

Jean René Bilongo, presidente Osservatorio Placido Rizzotto: “Al Prefetto Falco chiediamo un incontro urgente, nell’interesse delle decine di migliaia di donne e uomini costretti...