HomeComunicatiSugar e plastic tax. Fai, Flai e Uila: dannose per occupazione e...

Sugar e plastic tax. Fai, Flai e Uila: dannose per occupazione e consumatori.

Governo torni indietro su loro introduzione

“La sugar tax e la plastic tax sono due forme di tassazione dannose e sbagliate che comporteranno ulteriori costi a carico dei consumatori e pesanti ricadute sul versante dell’occupazione. Chiediamo al Governo di rivedere l’introduzione di queste due tasse che rischiano di pregiudicare in un colpo solo interi settori produttivi e spingere le imprese a delocalizzare le produzioni coinvolte”.

Ne sono convinti i tre sindacati di categoria Fai, Flai e Uila che, congiuntamente a Federalimentare, hanno inviato al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, una lettera con una richiesta di incontro per illustrare le preoccupazioni sulle due misure previste nel Ddl Bilancio 2020, in discussione in Parlamento.

I sindacati sono contrari all’ipotesi di introduzione delle due tasse chepenalizzando i prodotti, e non i comportamenti, graveranno solo sulle produzioni realizzate sul territorio italiano a tutto vantaggio dei prodotti importati dai paesi esteri. In particolare, secondo Fai, Flai e Uila la sola sugar tax, che colpisce il lavoro e non orienta i consumi, perché riguarda anche prodotti senza zuccheri e calorie che impiegano edulcoranti, comporterebbe una pesante riduzione dei posti di lavoro, andando, inoltre, ad impattare le fasce di popolazione più deboli determinando una contrazione delle attività produttive (si stima un calo del 10% dei volumi), e del PIL nazionale.

Allo stesso modo i sindacati ritengono iniqua la plastic tax che, senza avere alcuna finalità ambientale, inciderà in modo negativo sul settore delle bevande in Italia.

Articoli correlati

Tina Balì, Flai Cgil: “Mancano i fondi per la difesa del suolo, la manovra non risponde alle esigenze del paese”

Il consumo del suolo continua ad aumentare, nel 2021 la media è stata di 19 ettari persi al giorno, il valore più alto degli ultimi 10 anni, secondo i dati dell'Ispra. Tina Balì, segretaria...

Flai Cgil all’assemblea nazionale dei Campi della legalità di Libera

All’Assemblea nazionale dei campi di impegno e formazione sui beni confiscati alla criminalità organizzata ‘E!State Liberi!’, all’Auditorium San Domenico di Roma, Jean-René Bilongo, capo dipartimento legalità Flai Nazionale e presidente dell’Osservatorio Placido Rizzotto, interviene...

Agricoltura. Fiatti: bene PAC Italia, insieme a condizionalità sociale deve creare buona occupazione

“Una buona notizia per il settore agricolo il via libera della Commissione europea al Piano Strategico Nazionale dell'Italia sulla Politica agricola comune (Pac), con un sostegno di oltre 35 miliardi di euro, tra contributi...

MEMORIA 2 Dicembre 1968. I fatti di Avola: la polizia spara sui braccianti

Sono all’undicesimo giorno di sciopero i braccianti siracusani e l’intervento armato della polizia altro non è che il tentativo delle forze agrarie di spezzare il movimento rivendicativo, di dare una lezione a tutti i...

6 e 7 dicembre a Roma seminario finale del progetto Di.Agr.A.M.M.I. di Legalità al centro-nord

In 30 mesi di attività di contrasto al caporalato e allo sfruttamento dei lavoratori migranti in agricoltura, ha aiutato oltre 20mila persone Si terrà il 6 e 7 dicembre 2022 nel Centro Congressi Roma Eventi...