HomeComunicatiSugar e plastic tax. Fai, Flai e Uila: dannose per occupazione e...

Sugar e plastic tax. Fai, Flai e Uila: dannose per occupazione e consumatori.

Governo torni indietro su loro introduzione

“La sugar tax e la plastic tax sono due forme di tassazione dannose e sbagliate che comporteranno ulteriori costi a carico dei consumatori e pesanti ricadute sul versante dell’occupazione. Chiediamo al Governo di rivedere l’introduzione di queste due tasse che rischiano di pregiudicare in un colpo solo interi settori produttivi e spingere le imprese a delocalizzare le produzioni coinvolte”.

Ne sono convinti i tre sindacati di categoria Fai, Flai e Uila che, congiuntamente a Federalimentare, hanno inviato al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, una lettera con una richiesta di incontro per illustrare le preoccupazioni sulle due misure previste nel Ddl Bilancio 2020, in discussione in Parlamento.

I sindacati sono contrari all’ipotesi di introduzione delle due tasse chepenalizzando i prodotti, e non i comportamenti, graveranno solo sulle produzioni realizzate sul territorio italiano a tutto vantaggio dei prodotti importati dai paesi esteri. In particolare, secondo Fai, Flai e Uila la sola sugar tax, che colpisce il lavoro e non orienta i consumi, perché riguarda anche prodotti senza zuccheri e calorie che impiegano edulcoranti, comporterebbe una pesante riduzione dei posti di lavoro, andando, inoltre, ad impattare le fasce di popolazione più deboli determinando una contrazione delle attività produttive (si stima un calo del 10% dei volumi), e del PIL nazionale.

Allo stesso modo i sindacati ritengono iniqua la plastic tax che, senza avere alcuna finalità ambientale, inciderà in modo negativo sul settore delle bevande in Italia.

Articoli correlati

Pernigotti. Incontro congiunto al Ministero del lavoro

  Si è svolto questa mattina, in video conferenza, l’esame congiunto, presso il ministero del Lavoro, sulla vertenza Pernigotti al quale hanno partecipato, alla presenza anche del Mise, i rappresentanti nazionali e territoriali di Fai,...

Pesca. Ennesimo incidente mortale conferma la pericolosità del settore. Urgente applicare al comparto norme di sicurezza previste da Testo Unico 81

"La pesca rimane una delle professioni più pericolose al mondo e l'incidente di lunedì scorso, dove un pescatore ha perso la vita nel rovesciamento della vongolara su cui era imbarcato, conferma questo triste primato...

Vertenza BuCastelli – Alival. Fai, Flai, Uila: sciopero riuscito, dai lavoratori un segnale forte

“Sciopero riuscito oggi nei vari siti del gruppo BuCastelli – Alival a fronte della annunciata chiusura degli stabilimenti di Ponte Buggianese, Reggio Calabria e degli esuberi a Santa Rita. Forte il segnale arrivato dai...

Nel Gran Ghetto di Foggia tragedia annunciata, necessario agire su alloggi e trasporti

“Ancora, l’ennesima una tragedia annunciata, ancora una morte che poteva essere evitata se fossero messe in atto misure di accoglienza adeguate e se i lavoratori stranieri fossero in condizione di ricevere paghe adeguate”. Così...

Accordo integrativo Bat. Fai, Flai e Uila: “Misure innovative per sostenere le famiglie e contrastare l’inflazione”

Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil commentano con soddisfazione il nuovo accordo integrativo, per il quadriennio 2022-2025, sottoscritto con Bat, British American Tobacco Italia “che prevede misure di contrasto all’inflazione, in sostegno alle famiglie che...