Subito rimozione del bloqueo su Cuba e riconoscimento dei danni collaterali

Coinu, Flai Cgil: “La sentenza del Tribunale Internazionale non lascia spazio a interpretazioni. Il diritto internazionale non può essere selettivo”

In questi giorni è stata resa nota, anche nel nostro Paese, la sentenza del Tribunale internazionale con sede a Bruxelles sull’illegalità del bloqueo degli Usa contro Cuba. La sentenza dispone non solo l’immediata rimozione dei blocchi che impediscono a Cuba di avere scambi con paesi terzi, ma riconosce anche l’atteggiamento criminogeno di una scelta politica effettuata 60 anni fa. “Una scelta – commenta Andrea Coinu, responsabile politiche internazionali Flai Cgil – che impattava sull’intera popolazione cubana impedendo lo sviluppo dell’isola caraibica socialista. Questa palese violazione del diritto internazionale, che noi da anni denunciamo, ha causato danni per miliardi di euro all’economia cubana, per questo chiediamo un’immediata sospensione del bloqueo e un riconoscimento formale dei danni causati alla popolazione”.

La Flai Cgil denuncia anche “un approccio selettivo alla materia del diritto internazionale, per questo riteniamo che il bloqueo sia doppiamente grave. Non si può decidere le conseguenze di un’azione a seconda di chi la commette. I crimini vanno tutti condannati, e la comunità internazionale deve imporsi di avere la stessa reazione in tutte le violazioni dei diritti delle persone e dei popoli a prescindere da chi li violi. Non vorremmo mai vivere in un mondo in cui la violenza fatta da alcuni pesi meno della violenza di altri”.

Articoli correlati

Il 9 marzo in piazza per Gaza. Coinu: “Siamo di fronte ad una sadica follia”

Dopo la manifestazione nazionale del 24 febbraio contro tutte le guerre, che ha visto mobilitarsi decine di migliaia di cittadine e cittadini in oltre...

Rinnovato il Protocollo aggiuntivo per il personale operaio assunto dal CUFAA: “Soddisfazione per recepimento CCNL Forestali, primo passo per valorizzazione comparto”

Si sono incontrati oggi a Roma, presso il Comando Unità Forestali Ambientali ed Agroalimentari Carabinieri, alla presenza del Generale C.A. Andrea Rispoli, Comandante del...

La questione migratoria, il Pci e le sinistre nell’Italia del Novecento

Bilongo: “L’assenza odierna di una spinta progressista è sostituita da ideologie reazionarie che producono ostracismo e respingimenti” Nella storia delle Storie del mondo i migranti...