HomeComunicatiStrategia energetica nazionale. Flai Cgil, ombre sui grandi impianti fotovoltaici

Strategia energetica nazionale. Flai Cgil, ombre sui grandi impianti fotovoltaici

Respingere ulteriore consumo del suolo agricolo

“L’11 maggio 2017, in Parlamento, i Ministri Carlo Calenda e Gian Luca Galletti hanno presentato la strategia energetica nazionale, facendo riferimento al sostegno dei grandi impianti fotovoltaici, non approfondendo dove istallarli e con quali criteri di salvaguardia del suolo agricolo gli stessi possono essere istallati. Sulla base di questi elementi, la FLAI-CGIL condivide la presa di posizione dei Segretari Confederali CGIL, Colla e Fracassi, che hanno posto l’esigenza di chiarire questo e altri elementi critici presenti nella illustrazione della strategia energetica”. Lo dichiara in una nota la Flai Cgil nazionale.
“Per la FLAI è necessario coinvolgere il Ministero delle Politiche Agricole e respingere con determinazione un ulteriore consumo del suolo agricolo, che va salvaguardato, dal punto di vista ambientale per l’alterazione che si potrebbe determinare nelle aree rurali ad alto valore paesaggistico, per la tutela della biodiversità, e, in particolare l’attenzione massima va riposta per la perdita di produzioni alimentari in molte aree di eccellenza”.
“Ricordiamo – conclude la Flai Cgil – che l’era dei grandi impianti fotovoltaici da istallare sui terreni agricoli giunse definitamente a termine nel primo decennio degli anni 2000. Attraverso l’intervento del Ministero delle Politiche Agricole, si posero in essere, mediante tavoli di concertazione con le Associazioni Agricole, Imprese, Enti territoriali, iniziative atte a ridimensionare l’enorme consumo del suolo agricolo, anche con normative di contrasto, in particolare con il quinto conto energia. Per il fotovoltaico in Agricoltura tuttavia resta la possibilità di essere istallato sui fabbricati rurali e sugli impianti di serra”.

Articoli correlati

Pernigotti. Incontro congiunto al Ministero del lavoro

  Si è svolto questa mattina, in video conferenza, l’esame congiunto, presso il ministero del Lavoro, sulla vertenza Pernigotti al quale hanno partecipato, alla presenza anche del Mise, i rappresentanti nazionali e territoriali di Fai,...

Pesca. Ennesimo incidente mortale conferma la pericolosità del settore. Urgente applicare al comparto norme di sicurezza previste da Testo Unico 81

"La pesca rimane una delle professioni più pericolose al mondo e l'incidente di lunedì scorso, dove un pescatore ha perso la vita nel rovesciamento della vongolara su cui era imbarcato, conferma questo triste primato...

Vertenza BuCastelli – Alival. Fai, Flai, Uila: sciopero riuscito, dai lavoratori un segnale forte

“Sciopero riuscito oggi nei vari siti del gruppo BuCastelli – Alival a fronte della annunciata chiusura degli stabilimenti di Ponte Buggianese, Reggio Calabria e degli esuberi a Santa Rita. Forte il segnale arrivato dai...

Nel Gran Ghetto di Foggia tragedia annunciata, necessario agire su alloggi e trasporti

“Ancora, l’ennesima una tragedia annunciata, ancora una morte che poteva essere evitata se fossero messe in atto misure di accoglienza adeguate e se i lavoratori stranieri fossero in condizione di ricevere paghe adeguate”. Così...

Accordo integrativo Bat. Fai, Flai e Uila: “Misure innovative per sostenere le famiglie e contrastare l’inflazione”

Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil commentano con soddisfazione il nuovo accordo integrativo, per il quadriennio 2022-2025, sottoscritto con Bat, British American Tobacco Italia “che prevede misure di contrasto all’inflazione, in sostegno alle famiglie che...