HomeComunicatiSolidarietà ai lavoratori degli appalti dello zuccherificio di Pontelongo

Solidarietà ai lavoratori degli appalti dello zuccherificio di Pontelongo

Chiediamo a Coprob e alle Istituzioni di imporre all’azienda appaltatrice il rispetto dei diritti previsti dalla legge.

Da ieri mattina i lavoratori che lavorano nell’appalto della logistica nello zuccherificio di Pontelongo sono in sciopero. Gli operai, presenti nel sito produttivo da anni, rischiano di subire un cambio d’appalto senza che venga assicurata l’applicazione del giusto CCNL di riferimento e la clausola sociale. Entrambi questi due requisiti dovrebbero essere garantiti tanto dalla legge quanto dal contratto di settore, nonché da una consolidata giurisprudenza che negli ultimi mesi ha chiarito quanto previsto dal Codice degli Appalti. Pertanto, nel critico quadro generale in cui già versa il comparto saccarifero italiano, esortiamo Coprob in qualità di azienda committente a riaprire un tavolo di trattativa con l’azienda appaltatrice e trovare una soluzione che garantisca tutele e diritti ai lavoratori coinvolti dal passaggio di appalto.
La Flai Cgil territoriale e nazionale in queste ore sta fornendo appoggio e solidarietà ai lavoratori organizzati dalla Filt Cgil di Padova, e chiede con forza anche alle Istituzioni competenti di fare quanto necessario per evitare che poco prima delle festività natalizie si esasperino gli animi e i lavoratori rischino di rimanere a casa senza diritti e salario. Il comparto saccarifero italiano continua a vivere forti tensioni a causa di pratiche di concorrenza sleale di operatori prevalentemente francesi e tedeschi. Una crisi che sta mettendo a dura prova i pochi stabilimenti italiani rimasti, che pagano un prezzo internazionale dello Zucchero decisamente al di sotto delle aspettative. Questo contesto di sofferenza non può essere pagato dai lavoratori, che in questi anni hanno già fatto notevoli sacrifici per mantenere in vita il settore con professionalità e dedizione. Per questo auspichiamo quanto prima che si possa trovare un’intesa nell’interesse dei lavoratori e dell’intero settore.

Flai Cgil Nazionale
Roberto Iovino

Flai Cgil Padova
Francesca Crivellaro

Articoli correlati

Flai Cgil all’assemblea nazionale dei Campi della legalità di Libera

All’Assemblea nazionale dei campi di impegno e formazione sui beni confiscati alla criminalità organizzata ‘E!State Liberi!’, all’Auditorium San Domenico di Roma, Jean-René Bilongo, capo dipartimento legalità Flai Nazionale e presidente dell’Osservatorio Placido Rizzotto, interviene...

Agricoltura. Fiatti: bene PAC Italia, insieme a condizionalità sociale deve creare buona occupazione

“Una buona notizia per il settore agricolo il via libera della Commissione europea al Piano Strategico Nazionale dell'Italia sulla Politica agricola comune (Pac), con un sostegno di oltre 35 miliardi di euro, tra contributi...

MEMORIA 2 Dicembre 1968. I fatti di Avola: la polizia spara sui braccianti

Sono all’undicesimo giorno di sciopero i braccianti siracusani e l’intervento armato della polizia altro non è che il tentativo delle forze agrarie di spezzare il movimento rivendicativo, di dare una lezione a tutti i...

6 e 7 dicembre a Roma seminario finale del progetto Di.Agr.A.M.M.I. di Legalità al centro-nord

In 30 mesi di attività di contrasto al caporalato e allo sfruttamento dei lavoratori migranti in agricoltura, ha aiutato oltre 20mila persone Si terrà il 6 e 7 dicembre 2022 nel Centro Congressi Roma Eventi...

Flai Cgil, altri nove bancali di cibo al Vaticano, solidarietà concreta per chi non arriva a fine mese

L’aumento sempre più marcato delle diseguaglianze, evidenziato da tutti i centri di ricerca, rende indispensabili interventi di solidarietà concreta. Contro vecchie e nuove povertà servono risposte decise, va in questa direzione la consegna da...