HomeComunicatiSolidarietà ai lavoratori degli appalti dello zuccherificio di Pontelongo

Solidarietà ai lavoratori degli appalti dello zuccherificio di Pontelongo

Chiediamo a Coprob e alle Istituzioni di imporre all’azienda appaltatrice il rispetto dei diritti previsti dalla legge.

Da ieri mattina i lavoratori che lavorano nell’appalto della logistica nello zuccherificio di Pontelongo sono in sciopero. Gli operai, presenti nel sito produttivo da anni, rischiano di subire un cambio d’appalto senza che venga assicurata l’applicazione del giusto CCNL di riferimento e la clausola sociale. Entrambi questi due requisiti dovrebbero essere garantiti tanto dalla legge quanto dal contratto di settore, nonché da una consolidata giurisprudenza che negli ultimi mesi ha chiarito quanto previsto dal Codice degli Appalti. Pertanto, nel critico quadro generale in cui già versa il comparto saccarifero italiano, esortiamo Coprob in qualità di azienda committente a riaprire un tavolo di trattativa con l’azienda appaltatrice e trovare una soluzione che garantisca tutele e diritti ai lavoratori coinvolti dal passaggio di appalto.
La Flai Cgil territoriale e nazionale in queste ore sta fornendo appoggio e solidarietà ai lavoratori organizzati dalla Filt Cgil di Padova, e chiede con forza anche alle Istituzioni competenti di fare quanto necessario per evitare che poco prima delle festività natalizie si esasperino gli animi e i lavoratori rischino di rimanere a casa senza diritti e salario. Il comparto saccarifero italiano continua a vivere forti tensioni a causa di pratiche di concorrenza sleale di operatori prevalentemente francesi e tedeschi. Una crisi che sta mettendo a dura prova i pochi stabilimenti italiani rimasti, che pagano un prezzo internazionale dello Zucchero decisamente al di sotto delle aspettative. Questo contesto di sofferenza non può essere pagato dai lavoratori, che in questi anni hanno già fatto notevoli sacrifici per mantenere in vita il settore con professionalità e dedizione. Per questo auspichiamo quanto prima che si possa trovare un’intesa nell’interesse dei lavoratori e dell’intero settore.

Flai Cgil Nazionale
Roberto Iovino

Flai Cgil Padova
Francesca Crivellaro

Articoli correlati

Pernigotti. Incontro congiunto al Ministero del lavoro

  Si è svolto questa mattina, in video conferenza, l’esame congiunto, presso il ministero del Lavoro, sulla vertenza Pernigotti al quale hanno partecipato, alla presenza anche del Mise, i rappresentanti nazionali e territoriali di Fai,...

Pesca. Ennesimo incidente mortale conferma la pericolosità del settore. Urgente applicare al comparto norme di sicurezza previste da Testo Unico 81

"La pesca rimane una delle professioni più pericolose al mondo e l'incidente di lunedì scorso, dove un pescatore ha perso la vita nel rovesciamento della vongolara su cui era imbarcato, conferma questo triste primato...

Vertenza BuCastelli – Alival. Fai, Flai, Uila: sciopero riuscito, dai lavoratori un segnale forte

“Sciopero riuscito oggi nei vari siti del gruppo BuCastelli – Alival a fronte della annunciata chiusura degli stabilimenti di Ponte Buggianese, Reggio Calabria e degli esuberi a Santa Rita. Forte il segnale arrivato dai...

Nel Gran Ghetto di Foggia tragedia annunciata, necessario agire su alloggi e trasporti

“Ancora, l’ennesima una tragedia annunciata, ancora una morte che poteva essere evitata se fossero messe in atto misure di accoglienza adeguate e se i lavoratori stranieri fossero in condizione di ricevere paghe adeguate”. Così...

Accordo integrativo Bat. Fai, Flai e Uila: “Misure innovative per sostenere le famiglie e contrastare l’inflazione”

Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil commentano con soddisfazione il nuovo accordo integrativo, per il quadriennio 2022-2025, sottoscritto con Bat, British American Tobacco Italia “che prevede misure di contrasto all’inflazione, in sostegno alle famiglie che...