Sindacati Effat a Torino per creare un’Europa più equa

Al centro di formazione internazionale di Torino, prove di contaminazione fra i sindacati che aderiscono all’Effat, la federazione europea che raccoglie le organizzazioni delle lavoratrici e dei lavoratori del settore alimentare, agricolo, turistico e affini. Un’iniziativa che ha l’obiettivo di mettere in comune così da trasformare in ricchezza collettiva conoscenze e saperi raccolti giorno per giorno, tutelando chi lavora, per far rispettare tutele e diritti di chi manda avanti i settori produttivi essenziali, anche e soprattutto in un periodo difficile come quello che stiamo vivendo, con i rincari dovuti alle speculazioni e una guerra nel cuore dell’Europa. ‘Costruire il potere sindacale per creare un’Europa più giusta’, il focus principale della conferenza è proprio questo. Per organizzare e aumentare il coinvolgimento di gruppi di lavoro tradizionali e nuovi, si illustrano esempi di buone pratiche. Così insieme a sindacaliste e sindacalisti dei vari paesi intervengono Jean René Bilongo e Matteo Bellegoni della Flai Cgil. “Grazie al modello del Sindacato di strada – spiegano fra l’altro – riusciamo a raggiungere le lavoratrici e i lavoratori più in difficoltà, in un mondo agricolo dove ottenere il permesso di soggiorno significa poter lavorare dignitosamente, accedere ai diritti di cittadinanza, autodeterminarsi. In altre parole, uscire dal limbo della paura e della marginalità, sperando di non ricaderci a breve, consolidando e rilanciando conquiste come la regolarizzazione ex art. 103.”

Articoli correlati

Rinnovato il Protocollo aggiuntivo per il personale operaio assunto dal CUFAA: “Soddisfazione per recepimento CCNL Forestali, primo passo per valorizzazione comparto”

Si sono incontrati oggi a Roma, presso il Comando Unità Forestali Ambientali ed Agroalimentari Carabinieri, alla presenza del Generale C.A. Andrea Rispoli, Comandante del...

La questione migratoria, il Pci e le sinistre nell’Italia del Novecento

Bilongo: “L’assenza odierna di una spinta progressista è sostituita da ideologie reazionarie che producono ostracismo e respingimenti” Nella storia delle Storie del mondo i migranti...

Fai, Flai e Uila Pesca incontrano il ministro Lollobrigida

Fai, Flai e Uila Pesca, insieme alle associazioni di categoria, hanno incontrato oggi presso il Masaf, il ministro Francesco Lollobrigida. Al centro dell’incontro le...