Sfruttamento lavorativo. Fiatti, bene DDL 2404

“Proposta importante perché prevede un percorso virtuoso di presa in carico delle persone che denunciano condizioni di sfruttamento”

È stato presentato nel pomeriggio presso il CNEL il DDL 2404 “Norme per il contrasto dello sfruttamento lavorativo e per l’emersione del lavoro nero”, che vede primi firmatari i senatori Tommaso Nannicini e Sandro Ruotolo, per la Flai Cgil si tratta di un testo che va a colmare un vuoto legislativo che si crea all’indomani della denuncia o dell’operazione che scova e blocca il fenomeno dello sfruttamento.

Per Davide Fiatti, segretario nazionale Flai Cgil, “questa proposta è per noi importante perché prevede un percorso virtuoso di presa in carico delle persone che denunciano condizioni di sfruttamento. Molto spesso, infatti, il lavoratore sottopagato, tenuto in condizione di riscattabilità e in stato di necessità, il giorno dopo aver denunciato una condizione non più tollerabile si trova di fatto senza lavoro e senza quel poco salario che aveva. Il DDL 2404 prevede, invece, un programma di protezione, alloggi, garanzia del reddito per 24 mesi, tutele, nonché un percorso di emersione e regolarizzazione”.

“Noi siamo convinti – conclude Fiatti – che chi trova il coraggio di denunciare, chi si rivolge anche a noi per chiedere diritti e giustizia, deve avere anche quel sostegno necessario a portare avanti le proprie rivendicazioni. Il testo presentato oggi, ci sembra vada in questa direzione e ben si unisce a quanto già si fa e si potrebbe fare, applicando la Legge 199/2016”.

Articoli correlati

Rinnovato il Protocollo aggiuntivo per il personale operaio assunto dal CUFAA: “Soddisfazione per recepimento CCNL Forestali, primo passo per valorizzazione comparto”

Si sono incontrati oggi a Roma, presso il Comando Unità Forestali Ambientali ed Agroalimentari Carabinieri, alla presenza del Generale C.A. Andrea Rispoli, Comandante del...

La questione migratoria, il Pci e le sinistre nell’Italia del Novecento

Bilongo: “L’assenza odierna di una spinta progressista è sostituita da ideologie reazionarie che producono ostracismo e respingimenti” Nella storia delle Storie del mondo i migranti...

Fai, Flai e Uila Pesca incontrano il ministro Lollobrigida

Fai, Flai e Uila Pesca, insieme alle associazioni di categoria, hanno incontrato oggi presso il Masaf, il ministro Francesco Lollobrigida. Al centro dell’incontro le...