HomeComunicatiRegolarizzazione. Viceministro Mauri incontra Fai, Flai e Uila

Regolarizzazione. Viceministro Mauri incontra Fai, Flai e Uila

Si è svolto ieri un incontro tra Fai Cisl, Flai Cgil, Uila Uil e il Viceministro dell’Interno, On. Matteo Mauri, sulla norma per la regolarizzazione dei migranti.

“Esprimiamo soddisfazione per il provvedimento che sottolinea un’inversione di tendenza rispetto alle politiche degli ultimi anni in materia di immigrazione. La norma prevista nel Decreto Rilancio rappresenta un primo passo importante, è una norma di civiltà orientata alla legalità ed alla dignità dei lavoratori occupati nei comparti indicati”.

Lo dichiarano in una nota unitaria le segreterie nazionali di Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil.

“Tuttavia, proprio per le molteplici finalità che intende realizzare la norma (emersione dal lavoro nero e regolarizzazione dei migranti clandestini) il chiarimento di alcuni aspetti di merito delle modalità applicative risultano essere essenziali per evitare confusione e speculazioni da parte di faccendieri, caporali e aziende compiacenti che determinerebbero una ulteriore destrutturazione del mercato del lavoro agricolo e fenomeni di sfruttamento dei lavoratori agricoli”.

“Inoltre, la norma può davvero dispiegare i suoi effetti positivi solo se la platea a cui si rivolge viene ampliata, a cominciare da coloro il cui permesso di soggiorno è scaduto prima del 30 ottobre 2019”.

Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil, pertanto, dopo aver evidenziato alcuni elementi di criticità presenti nel decreto, hanno avanzato una serie di proposte che, se recepite nelle successive fasi attuative del decreto, favoriranno un percorso di regolarizzazione più trasparente e più agevole per i lavoratori interessati.

“Apprezziamo la disponibilità del Viceministro ad accogliere favorevolmente le nostre osservazioni volte a migliorare la norma, soprattutto in merito a una attivazione di controlli mirati per evitare manipolazioni e interpretazioni arbitrarie della stessa, nonché eventuali raggiri ai danni dei lavoratori”.

Articoli correlati

Pernigotti, nuovo incontro al Mise. Fai, Flai e Uila: disponibili ad esaminare un nuovo piano industriale con tempistiche e risorse certe

Si è svolta questa mattina, in video conferenza, una nuova riunione convocata presso il ministero dello sviluppo economico, sulla vertenza Pernigotti alla quale hanno partecipato oltre ai rappresentanti nazionali e territoriali di Fai, Flai...

Pernigotti. Incontro congiunto al Ministero del lavoro

  Si è svolto questa mattina, in video conferenza, l’esame congiunto, presso il ministero del Lavoro, sulla vertenza Pernigotti al quale hanno partecipato, alla presenza anche del Mise, i rappresentanti nazionali e territoriali di Fai,...

Pesca. Ennesimo incidente mortale conferma la pericolosità del settore. Urgente applicare al comparto norme di sicurezza previste da Testo Unico 81

"La pesca rimane una delle professioni più pericolose al mondo e l'incidente di lunedì scorso, dove un pescatore ha perso la vita nel rovesciamento della vongolara su cui era imbarcato, conferma questo triste primato...

Vertenza BuCastelli – Alival. Fai, Flai, Uila: sciopero riuscito, dai lavoratori un segnale forte

“Sciopero riuscito oggi nei vari siti del gruppo BuCastelli – Alival a fronte della annunciata chiusura degli stabilimenti di Ponte Buggianese, Reggio Calabria e degli esuberi a Santa Rita. Forte il segnale arrivato dai...

Nel Gran Ghetto di Foggia tragedia annunciata, necessario agire su alloggi e trasporti

“Ancora, l’ennesima una tragedia annunciata, ancora una morte che poteva essere evitata se fossero messe in atto misure di accoglienza adeguate e se i lavoratori stranieri fossero in condizione di ricevere paghe adeguate”. Così...