HomeComunicatiRegolarizzazione. Viceministro Mauri incontra Fai, Flai e Uila

Regolarizzazione. Viceministro Mauri incontra Fai, Flai e Uila

Si è svolto ieri un incontro tra Fai Cisl, Flai Cgil, Uila Uil e il Viceministro dell’Interno, On. Matteo Mauri, sulla norma per la regolarizzazione dei migranti.

“Esprimiamo soddisfazione per il provvedimento che sottolinea un’inversione di tendenza rispetto alle politiche degli ultimi anni in materia di immigrazione. La norma prevista nel Decreto Rilancio rappresenta un primo passo importante, è una norma di civiltà orientata alla legalità ed alla dignità dei lavoratori occupati nei comparti indicati”.

Lo dichiarano in una nota unitaria le segreterie nazionali di Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil.

“Tuttavia, proprio per le molteplici finalità che intende realizzare la norma (emersione dal lavoro nero e regolarizzazione dei migranti clandestini) il chiarimento di alcuni aspetti di merito delle modalità applicative risultano essere essenziali per evitare confusione e speculazioni da parte di faccendieri, caporali e aziende compiacenti che determinerebbero una ulteriore destrutturazione del mercato del lavoro agricolo e fenomeni di sfruttamento dei lavoratori agricoli”.

“Inoltre, la norma può davvero dispiegare i suoi effetti positivi solo se la platea a cui si rivolge viene ampliata, a cominciare da coloro il cui permesso di soggiorno è scaduto prima del 30 ottobre 2019”.

Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil, pertanto, dopo aver evidenziato alcuni elementi di criticità presenti nel decreto, hanno avanzato una serie di proposte che, se recepite nelle successive fasi attuative del decreto, favoriranno un percorso di regolarizzazione più trasparente e più agevole per i lavoratori interessati.

“Apprezziamo la disponibilità del Viceministro ad accogliere favorevolmente le nostre osservazioni volte a migliorare la norma, soprattutto in merito a una attivazione di controlli mirati per evitare manipolazioni e interpretazioni arbitrarie della stessa, nonché eventuali raggiri ai danni dei lavoratori”.

Articoli correlati

Flai Cgil all’assemblea nazionale dei Campi della legalità di Libera

All’Assemblea nazionale dei campi di impegno e formazione sui beni confiscati alla criminalità organizzata ‘E!State Liberi!’, all’Auditorium San Domenico di Roma, Jean-René Bilongo, capo dipartimento legalità Flai Nazionale e presidente dell’Osservatorio Placido Rizzotto, interviene...

Agricoltura. Fiatti: bene PAC Italia, insieme a condizionalità sociale deve creare buona occupazione

“Una buona notizia per il settore agricolo il via libera della Commissione europea al Piano Strategico Nazionale dell'Italia sulla Politica agricola comune (Pac), con un sostegno di oltre 35 miliardi di euro, tra contributi...

MEMORIA 2 Dicembre 1968. I fatti di Avola: la polizia spara sui braccianti

Sono all’undicesimo giorno di sciopero i braccianti siracusani e l’intervento armato della polizia altro non è che il tentativo delle forze agrarie di spezzare il movimento rivendicativo, di dare una lezione a tutti i...

6 e 7 dicembre a Roma seminario finale del progetto Di.Agr.A.M.M.I. di Legalità al centro-nord

In 30 mesi di attività di contrasto al caporalato e allo sfruttamento dei lavoratori migranti in agricoltura, ha aiutato oltre 20mila persone Si terrà il 6 e 7 dicembre 2022 nel Centro Congressi Roma Eventi...

Flai Cgil, altri nove bancali di cibo al Vaticano, solidarietà concreta per chi non arriva a fine mese

L’aumento sempre più marcato delle diseguaglianze, evidenziato da tutti i centri di ricerca, rende indispensabili interventi di solidarietà concreta. Contro vecchie e nuove povertà servono risposte decise, va in questa direzione la consegna da...