Pesca. Sindacati e imprese: urgente riprendere confronto su ammortizzatori sociali

Alleanza Pesca, Coldiretti Impresapesca, Federpesca, Flai-Cgil, Fai-Cisl, UilaPesca, chiedono di riprendere con urgenza il confronto con il Governo per dare al settore un sistema funzionante di ammortizzatori sociali 

Le sigle del mondo della pesca, riunite oggi in videoconferenza, rilanciano il tema dell’assoluta necessità di costruire un meccanismo di sostegno al reddito, ora più che mai indispensabile. 

“Dopo una settimana di stop della pesca, si annuncia un periodo ancora più difficile nel quale si continueranno a perdere migliaia di giornate di lavoro. Basti pensare al blocco dell’autotrasporto che impedirà le forniture del carburante e la distribuzione delle merci, compreso il pescato. Chiediamo quindi al governo di riprendere il confronto interrotto a gennaio ed individuare assieme le soluzioni che attendiamo da mesi”.

“Ricordiamo – concludono le sigle – che le imprese stanno già pagando lo strumento Cisoa senza che i pescatori possano usufruirne, e tutto questo non è più accettabile. Al momento non esiste per la pesca alcuna forma di integrazione del reddito e non possiamo affrontare le prossime settimane in queste condizioni, con il rischio di un’ecatombe per imprese e lavoratori”.

 

 

Articoli correlati

La questione migratoria, il Pci e le sinistre nell’Italia del Novecento

Bilongo: “L’assenza odierna di una spinta progressista è sostituita da ideologie reazionarie che producono ostracismo e respingimenti” Nella storia delle Storie del mondo i migranti...

Fai, Flai e Uila Pesca incontrano il ministro Lollobrigida

Fai, Flai e Uila Pesca, insieme alle associazioni di categoria, hanno incontrato oggi presso il Masaf, il ministro Francesco Lollobrigida. Al centro dell’incontro le...

Ccnl industria alimentare, nuovo confronto a fine febbraio

Si è svolta a Roma la riunione plenaria, durata tre giorni, per il rinnovo del Ccnl dell’industria alimentare, scaduto a novembre 2023, che riguarda oltre 400mila...