HomeComunicatiPesca. Sindacati, bene Decreti ma accelerare pagamenti imbarcati 2019

Pesca. Sindacati, bene Decreti ma accelerare pagamenti imbarcati 2019

Dopo la firma da parte del Ministero del Lavoro del decreto di autorizzazione sul fermo pesca, avvenuta nei giorni scorsi, ieri si è aggiunto anche il Decreto di impegno da parte del Mipaaf, che realizza un ulteriore passaggio positivo nell’iter per il pagamento delle indennità agli imbarcati relative al fermo pesca biologico obbligatorio e non, relativo all’anno 2019.

Lo rendono noto in una nota unitaria Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Pesca.

“Riconosciamo al Ministero del Lavoro – affermano i sindacati di categoria – il rispetto degli impegni presi, nonostante il lockdown e le tante difficoltà riscontrate dall’inizio dell’anno, e accogliamo positivamente la tempestività del Ministero dell’Agricoltura per aver proceduto nell’assunzione dell’impegno, con la contemporanea sollecitazione al trasferimento delle risorse presso le capitanerie di porto, affinché possano essere versate ai lavoratori le indennità in tempi brevi. Indennità tanto più importanti in questo momento in cui ci si appresta a un ulteriore periodo di fermo delle attività per effetto del fermo biologico 2020, che si aggiunge a quello legato al lockdown di marzo e aprile scorsi. Versare in tempi brevi le indennità è certamente una boccata di ossigeno vitale per le migliaia di pescatori alle prese con criticità sia sul piano salariale che occupazionale”.

“La farraginosità delle procedure – concludono Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Pesca – impone una riforma complessiva del sistema degli ammortizzatori di settore, come peraltro già in discussione in Commissione Agricoltura alla Camera nell’ambito del testo unificato di riforma del settore ittico, dopo le tante sollecitazioni avanzate dal sindacato da tanti anni”.

Articoli correlati

Pernigotti. Incontro congiunto al Ministero del lavoro

  Si è svolto questa mattina, in video conferenza, l’esame congiunto, presso il ministero del Lavoro, sulla vertenza Pernigotti al quale hanno partecipato, alla presenza anche del Mise, i rappresentanti nazionali e territoriali di Fai,...

Pesca. Ennesimo incidente mortale conferma la pericolosità del settore. Urgente applicare al comparto norme di sicurezza previste da Testo Unico 81

"La pesca rimane una delle professioni più pericolose al mondo e l'incidente di lunedì scorso, dove un pescatore ha perso la vita nel rovesciamento della vongolara su cui era imbarcato, conferma questo triste primato...

Vertenza BuCastelli – Alival. Fai, Flai, Uila: sciopero riuscito, dai lavoratori un segnale forte

“Sciopero riuscito oggi nei vari siti del gruppo BuCastelli – Alival a fronte della annunciata chiusura degli stabilimenti di Ponte Buggianese, Reggio Calabria e degli esuberi a Santa Rita. Forte il segnale arrivato dai...

Nel Gran Ghetto di Foggia tragedia annunciata, necessario agire su alloggi e trasporti

“Ancora, l’ennesima una tragedia annunciata, ancora una morte che poteva essere evitata se fossero messe in atto misure di accoglienza adeguate e se i lavoratori stranieri fossero in condizione di ricevere paghe adeguate”. Così...

Accordo integrativo Bat. Fai, Flai e Uila: “Misure innovative per sostenere le famiglie e contrastare l’inflazione”

Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil commentano con soddisfazione il nuovo accordo integrativo, per il quadriennio 2022-2025, sottoscritto con Bat, British American Tobacco Italia “che prevede misure di contrasto all’inflazione, in sostegno alle famiglie che...