Pesca. Pucillo al Congresso ETF: “Necessario rilanciare un settore che non può morire”

“Mi occupo del settore della pesca, un settore che sta morendo nell’indifferenza della Comunità europea”. Così Antonio Pucillo della Flai Cgil nazionale, intervenendo ai lavori del VI Congresso dell’ETF sul tema della pesca.

“I salari si sono estremamente ridotti, per il sistema di retribuzione variabile. Oggi non si pesca più e i lavoratori faticano a percepire un reddito dignitoso. La Commissione europea deve capire che è necessario trovare un equilibrio tra risorsa ittica e lavoro.  Il caro gasolio è la goccia che ha fatto traboccare il vaso, le imbarcazioni stanno decidendo di non uscire più. Serve un percorso che rilanci il lavoro della pesca, in termini di salari e di sviluppo futuro”.

 

Articoli correlati

Forestali, Fai, Flai e Uila illustrano ipotesi di piattaforma per rinnovo Ccnl

E’ stata presentata oggi, al centro congressi Cavour di Roma, l’ipotesi di piattaforma per il rinnovo del Ccnl 2025-2028 degli operai idraulico forestali. Le segreterie...

Flai, Metes, regioni Calabria e Sicilia insieme per salvare le feluche. “Dovrebbero diventare patrimonio dell’Unesco”

Protocollo d’intesa per valorizzare questa tipologia di pesca unica al mondo, le sue antiche origini che arrivano ai giorni nostri, il valore sociale e...

Rinnovo Ccnl Ortofrutta e agrumarie, Guaraldi: «Un risultato importante per tutelare i lavoratori e combattere la precarietà»

«L’accordo per il rinnovo del contratto collettivo nazionale Ortofrutta e agrumarie, che abbiamo siglato nella tarda serata di ieri a Cesena, rappresenta per noi...