HomeComunicatiPesca. Ancora un morto sul lavoro. Emergenza sicurezza

Pesca. Ancora un morto sul lavoro. Emergenza sicurezza

Parlamento e Governo intervengano tempestivamente su TU 81 e ammortizzatori
“La morte del comandante del peschereccio “‘Eugenio Costa” al largo del porto di Trani ci riporta la drammatica attualità degli incidenti mortali nel settore della pesca. Non è possibile parlare ancora una volta di tragica fatalità, bensì è necessario denunciare con forza le condizioni estreme in cui si lavora in mare”. Lo dichiara Sara Palazzoli, Segretario Nazionale Flai Cgil. “Il settore della pesca è ad oggi tra i più esposti in termini di sicurezza, anzi di mancata sicurezza. Infatti per i lavoratori della pesca, nonostante numerose battaglie e una importante raccolta di firme, ancora non si applica il T.U. 81 del 2008 su salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, tale materia, infatti, è coperta da una legislazione vetusta e quanto mai inefficace. Inoltre manca un sistema strutturale di ammortizzatori sociali in grado di coprire la sospensione dell’attività e che avrebbe effetti positivi sulla sicurezza sul lavoro e sulla salvaguardia di vite umane. Oggi, infatti, chi vive di pesca per realizzare un reddito seppur minimo va in mare con ogni condizione metereologica, a rischio anche della propria vita. Per questo ribadiamo che norme sulla sicurezza e ammortizzatori si debbano incrociare per dare effettivi risultati. I lavoratori della pesca non possono continuare ad essere degli invisibili ma hanno diritto a pari dignità con tutti gli altri lavoratori. È necessario che Parlamento e Governo intervengano tempestivamente, poiché già troppo tempo è stato sprecato”.

Articoli correlati

Pernigotti. Incontro congiunto al Ministero del lavoro

  Si è svolto questa mattina, in video conferenza, l’esame congiunto, presso il ministero del Lavoro, sulla vertenza Pernigotti al quale hanno partecipato, alla presenza anche del Mise, i rappresentanti nazionali e territoriali di Fai,...

Pesca. Ennesimo incidente mortale conferma la pericolosità del settore. Urgente applicare al comparto norme di sicurezza previste da Testo Unico 81

"La pesca rimane una delle professioni più pericolose al mondo e l'incidente di lunedì scorso, dove un pescatore ha perso la vita nel rovesciamento della vongolara su cui era imbarcato, conferma questo triste primato...

Vertenza BuCastelli – Alival. Fai, Flai, Uila: sciopero riuscito, dai lavoratori un segnale forte

“Sciopero riuscito oggi nei vari siti del gruppo BuCastelli – Alival a fronte della annunciata chiusura degli stabilimenti di Ponte Buggianese, Reggio Calabria e degli esuberi a Santa Rita. Forte il segnale arrivato dai...

Nel Gran Ghetto di Foggia tragedia annunciata, necessario agire su alloggi e trasporti

“Ancora, l’ennesima una tragedia annunciata, ancora una morte che poteva essere evitata se fossero messe in atto misure di accoglienza adeguate e se i lavoratori stranieri fossero in condizione di ricevere paghe adeguate”. Così...

Accordo integrativo Bat. Fai, Flai e Uila: “Misure innovative per sostenere le famiglie e contrastare l’inflazione”

Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil commentano con soddisfazione il nuovo accordo integrativo, per il quadriennio 2022-2025, sottoscritto con Bat, British American Tobacco Italia “che prevede misure di contrasto all’inflazione, in sostegno alle famiglie che...