HomeComunicatiPesca. Al via il primo ottobre Campagna malattie professionali dei pescatori

Pesca. Al via il primo ottobre Campagna malattie professionali dei pescatori

La Flai Cgil il 1 ottobre darà il via alla Campagna Malattie professionali nel settore pesca, nell’ambito del Progetto Pesca,Programma Nazionale Triennale della Pesca e dell’Acquacoltura 2022-2024 adottato con D.M. del Ministro delle Politiche Agricole alimentari e forestali del 18/05/2022 annualità 2022.

La Campagna si terrà nelle principali marinerie d’Italia, a cominciare dalle dodici tappe di sabato: Rimini, Pila, Manfredonia, Ancona, Porto Santo Stefano, Termoli, Giulianova, Favignana, Castellabate, Livorno, Viareggio, Marano Lagunare.

“Il lavoro nel settore della pesca è tra i più pericolosi e usuranti, come sanno bene i lavoratori, esposti quotidianamente a un lavoro faticoso, nonché a condizioni atmosferiche spesso proibitive. Con la Campagna vogliamo informare e sensibilizzare i lavoratori sul diritto alla salute. Per questo, nelle marinerie, nei nostri gazebi i lavoratori potranno compilare un questionario, assistititi da personale esperto, per valutare le condizioni di salute e ottenere tutte le informazioni utili per avere maggiori tutele sul luogo di lavoro”. Lo dichiara Antonio Pucillo della Flai Cgil nazionale, spiegando lo scopo della Campagna.

“Tutelare la salute significa proteggere chi lavora e qualificare un settore molto spesso poco considerato. Per questo con i pescatori parleremo del riconoscimento delle malattie professionali del lavoro usurante e del Testo Unico sulla sicurezza dlg 81/08, tutti diritti ancora non riconosciuti per un settore che necessita soprattutto di una evoluzione normativa. Pesca nel nostro Paese può essere sinonimo di occupazione, a patto che sia un settore capace di attrarre anche giovani in termini di reddito, diritti, tutele”.

“Con questa Campagna – conclude Pucillo – intendiamo contattare quanti più lavoratori possibile, stando nelle marinerie per ascoltare i loro problemi e le difficoltà incontrate più frequentemente in materia di salute”.

 

Articoli correlati

6 e 7 dicembre a Roma seminario finale del progetto Di.Agr.A.M.M.I. di Legalità al centro-nord

In 30 mesi di attività di contrasto al caporalato e allo sfruttamento dei lavoratori migranti in agricoltura, ha aiutato oltre 20mila persone Si terrà il 6 e 7 dicembre 2022 nel Centro Congressi Roma Eventi...

Flai Cgil, altri nove bancali di cibo al Vaticano, solidarietà concreta per chi non arriva a fine mese

L’aumento sempre più marcato delle diseguaglianze, evidenziato da tutti i centri di ricerca, rende indispensabili interventi di solidarietà concreta. Contro vecchie e nuove povertà servono risposte decise, va in questa direzione la consegna da...

Agricoltura: BioAs e Osservatorio Placido Rizzotto insieme per contrastare concretamente il caporalato e ogni forma di sfruttamento

Per fermare il caporalato e lo sfruttamento in agricoltura le leggi sono importanti ma ci vogliono azioni concrete.  L’accordo siglato ieri tra l’Osservatorio Placido Rizzotto e BioAs (Associazione Nazionale Bio Agricoltura Sociale), va proprio in...

Pesca. Fai, Flai, Uila Pesca: soddisfazione per rinnovo Ccnl personale non imbarcato cooperative

E’ stato sottoscritto oggi il rinnovo del CCNL per il personale non imbarcato dipendente da cooperative esercenti attività di pesca marittima, attività di maricoltura, acquacoltura e vallicoltura, scaduto il 31122021, tra Fai Cisl, Flai Cgil...

Donne: Filcams Flai Flc Fp, una panchina rossa contro la violenza, un’assunzione di responsabilità

Nella giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, Filcams, Flai, Flc e Fp Cgil insieme al Municipio XII di Roma hanno pitturato di rosso una panchina della città, in Largo Bernardino da...